947 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Carbonia-Iglesias star del web grazie a ItaliaGuerraBot 2020: boom di ricerche su Google

Aumentano su Google le ricerche relative al territorio sardo, che è stato provincia dal 2005 al 2016 ma che è stato poi inglobato nella provincia del sud sardegna. Il motivo: il suo successo all’interno della pagina Facebook ItaliaGuerraBot 2020, dove si simula un conflitto totale tra le province del Paese.
A cura di Lorenzo Longhitano
947 CONDIVISIONI
Immagine

Da qualche anno non è più nemmeno una vera provincia, ma da diversi giorni sta conoscendo notorietà a livello nazionale: è la (ex) provincia di Carbonia-Iglesias, territorio nel sud della Sardegna che in questo periodo è finito al centro delle ricerche Google di un numero in costante ascesa di internauti. Il motivo è semplice: si tratta di una delle province che si contendono il titolo di dominatrice assoluta nel conflitto virtuale ItaliaGuerraBot 2020, che contrappone in una lotta automatizzata tutte le province del territorio italiano e che da fine marzo sta spopolando su Facebook.

Cos'è ItaliaGuerraBot 2020

Di ItaliaGuerraBot 2020 abbiamo già parlato: si tratta di una pagina Facebook animata da un algoritmo che a turni distanziati da 60 minuti decide in base a semplici regole quale territorio dovrà conquistare il suo vicino, annettendolo. I fan hanno il ruolo non solo di tifosi ma anche di veri e propri comprimari, dal momento che sotto ogni battaglia si scherniscono a suon di meme e gag generando fiumi di commenti a ogni episodio. Quello di Carbonia-Iglesias, dal canto suo, si è rivelato come uno dei territori con più possibilità di vittoria nelle fasi centrali del gioco, anche se la sua avanzata negli ultimi giorni sembra aver subito una battuta d'arresto rispetto a quella di Rovigo e soprattutto di Verbano-Cusio-Ossola.

Immagine

Perché Carbonia-Iglesias è finita nel gioco

I più ferrati in geografia (o in Wikipedia) faranno notare che Carbonia Iglesias non è più una provincia da ormai un paio d'anni, ma questo non ha impedito allo sviluppatore del gioco di includerla ugualmente nella rosa delle partecipanti. Con tutta probabilità la ragione è un semplice errore nel reperire una cartina aggiornata sulla quale far girare gli algoritmi, ma tanto è bastato a generare l'interesse dei fan della pagina (ad oggi più di 75.000) per la non-provincia: turno dopo turno in effetti Carbonia-Iglesias ha inglobato tutti i territori confinanti sull'isola, affermandosi come una delle potenze preminenti del gioco mentre le province del continente faticavano ad affermarsi sulle avversarie. A testimonianza della curiosità nata dai fan della pagina per l'ex provincia ci sono le ricerche effettuate su Google dagli utenti, che da quando Carbonia-Iglesias ha iniziato a farsi notare su ItaliaGuerrabot 2020 hanno subito un'impennata.

947 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views