Telefonate Mute

Tra le milioni di app a disposizione e funzioni a tratti non esattamente utili degli smartphone moderni, fortunatamente si trova anche qualcosa di utile, come la possibilità di bloccare chiamate da contatti indesiderati e chiamanti sconosciuti. Non che sui telefoni dell'era precedente a iPhone questa opzione non fosse disponibile, ma su iPhone e Android è diventata un'operazione particolarmente semplice e soprattutto in grado di tenere sotto controllo anche le telefonate provenienti da numeri mai visti prima ma appartenenti a call center e scocciatori.

Bloccare chiamate su iPhone

I telefoni Apple offrono due possibilità di base: bloccare chiamate provenienti da specifici numeri di telefono in rubrica o nella lista delle telefonate ricevute, oppure limitare per un periodo di tempo specifico la platea di numeri dai quali è possibile farsi raggiungere.

Per bloccare chiamate da un numero in rubrica basta entrare nelle impostazioni del telefono, raggiungere la voce "blocco chiamate e identificazione" e recarsi sull'opzione "blocca contatto". Si aprirà una schermata simile a quella della rubrica attraverso la quale scegliere uno o più contatti tra quelli già salvati e impedire loro che possano chiamare. Bloccare un numero sconosciuto è ancora più facile, e richiede semplicemente di selezionare l'icona delle informazioni sul chiamante nella lista delle chiamate recenti e scegliere l'opzione per il blocco nella schermata appena aperta.

Per fare in modo che il telefono filtri tutte le telefonate salvo quelle dei contatti conosciuti si può ricorrere invece alla modalità non disturbare del sistema operativo iOS, attivabile e disattivabile premendo semplicemente il relativo tasto nel centro di controllo del dispositivo. Per configurare il funzionamento della modalità basta raggiungere la relativa sezione tra le impostazioni del dispositivo e scegliere una delle tre opzioni: bloccare solo le chiamate dei numeri non presenti in rubrica; bloccare le chiamate di tutti i numeri tranne quelli di una serie di contatti a piacare; bloccare tutte le chiamate senza eccezioni.

Bloccare chiamate su telefoni Android

Per i telefoni Android il discorso è leggermente più complesso, ma solo perché ogni produttore tiene particolarmente ad arricchire il sistema operativo con la propria personale versione delle app più importanti per il funzionamento del proprio gadget. Il telefono e la rubrica dei contatti non fanno eccezione, motivo per cui non esiste una procedura per inserire i numeri indesiderati in queste liste e che sia valida per tutti gli smartphone in commercio.

Tuttavia con un po' di ingegno non dovrebbe essere difficile localizzare le voci desiderate: nella rubrica è tendenzialmente disponibile un menù delle impostazioni che permette di definire una lista di contatti bloccati o di spam, mentre per aggiungere numeri non presenti tra i contatti si può passare dalla cronologia delle chiamate aprendo il menù delle opzioni per i singoli numeri da bloccare.

Allo stesso modo tutti i telefoni provvisti delle ultime versioni di Android dispongono di una modalità non disturbare, che si può attivare dal pannello delle notifiche e configurare tra le impostazioni del dispositivo. In modo simile a quanto avviene su iPhone, le modalità di blocco impostabili sono tre: blocco totale delle chiamate, chiamate consente solo ai contatti speciali, e telefonate permesse a qualunque numero già presente in rubrica.

Bloccare telefonate da call center e chiamanti indesiderati

Sia su Android che su iOS è poi possibile bloccare in anticipo le chiamate provenienti da numeri sconosciuti e assenti dalla propria cronologia. Basta usare un'app come TrueCaller — una piattaforma in crowdsourcing che aggiorna costantemente una banca dati di numeri verificati e di chiamanti indesiderati rifiutando in automatico i tentativi di contatto da questi ultimi.

Dopo averla installata dal Play Store o dall'App Store ed essersi iscritti al servizio dall'interno dell'app, su Android occorre fornirle i permessi richiesti e impostarla come app per le telefonate predefinita (la procedura è guidata da pratiche indicazioni su schermo), mentre su iOS occorre darle l'autorizzazione a prendere in mano le redini del blocco chiamate, recandosi nel menù Blocco chiamate e identificazione del telefono e attivandola da lì.