fortnite pesca scatenata

Fortnite ha bisogno di aggiornarsi, di proporre nuove sfide e nuovi contenuti alla sua pletora di giocatori. In questi giorni dovrebbe arrivare il sostanzioso aggiornamento 11.50, mentre il 20 febbraio sarà la volta della Stagione 2, notizia già anticipata dai data-miner, molto ambita dagli utenti, non solo perché decreterà la fine dell'attuale Stagione iniziata lo scorso ottobre, ma perché porterà grosse novità all'interno del battle royale di Epic Games. Tra gli elementi più importanti in arrivo vi è il nuovo motore fisico Chaos, dell'Unreal Engine, che porterà a delle corpose migliorie alla fisica e alla struttura degli elementi di gioco. Obiettivo degli sviluppatori è infatti quello di rendere Fortnite più realistico nelle sue meccaniche.

Diversi utenti si sono lanciati in speculazioni, prendendo come punto d'inizio il messaggio ufficiale postato da Epic Games sul proprio blog, riportato qui di seguito: "A partire dall'uscita dell'aggiornamento 11.50, in arrivo all'inizio di febbraio, Fortnite passerà al sistema di fisica Chaos di Unreal Engine. Al momento del rilascio vogliamo assicurarci che Fortnite resti sempre Fortnite, anche se lungo la strada ci saranno stati degli ostacoli. Per questo motivo stiamo iniziando dei test con un piccolo gruppo di giocatori e terremo gli occhi puntati sul feedback, così da fare migliorie e aggiustamenti nel tempo".

Come cambierà Fortnite con Chaos

Secondo le ipotesi, il nuovo motore fisico permetterà la distruzione dei muri, che si sgretoleranno pezzo per pezzo, anziché semplicemente scomparire come visto finora. Chaos terrà conto della gravità e del peso dei vari elementi di gioco, donando realismo all'esperienza scanzonata ma avvincente di Fortnite. Anche l'entità delle esplosioni sarà resa più incisiva e varia, in base all'arma utilizzata e al suo raggio d'azione. Nonostante le premesse interessanti e rivoluzionarie, vi sono comunque dei dubbi attorno al nuovo motore fisico.

Il timore principale dei giocatori è che la maggiore attenzione al realismo possa portare a dei cambiamenti anche per le meccaniche di costruzione degli edifici. Ma questo vorrebbe dire stravolgere uno dei punti saldi del gioco: un rischio troppo alto da correre per Epic Games. Del resto, la stessa software house americana ha ribadito nel messaggio sopracitato che Fortnite resterà Fortnite, quindi non rinuncerà alle iconiche meccaniche che lo hanno reso uno dei fenomeni contemporanei del panorama videoludico.