Tra settembre e ottobre gli utenti iPhone potranno mettere le mani su una delle versioni di iOS che si annunciano più ricche di novità rispetto alla precedente. Di iOS 14 è già stato detto tutto (dalla sua somiglianza con Android alle novità aggiunte alla variante per iPad, ovvero iPadOS) ma alcuni utenti presto potranno provare il software sui propri dispositivi. A partire dal mese di luglio sviluppatori e appassionati potranno già scaricare una versione beta di iOS 14 per provarla in anteprima: la procedura non è consigliata al grande pubblico e non è ancora stata attivata, ma sarà aperta a tutti gli interessati e non sarà particolarmente complessa da seguire.

Prima di ottenere la beta di iOS 14

Una volta disponibile il download della versione preliminare di iOS 14, prima di lanciarvisi occorrerà innanzitutto assicurarsi che il proprio iPhone sia compatibile con il nuovo sistema operativo. Ogni anno Apple lascia indietro la versione più obsoleta dei telefoni supportati fino all'anno precedente, e quest'anno tocca a iPhone 6; tutti i gadget più recenti — da iPhone SE a iPhone 11 Pro Max — potranno invece installare la beta di iOS 14 senza problemi.

L'altra operazione da completare prima di sperimentare con l'aggiornamento è il backup dei dati presenti sul proprio iPhone. La beta di iOS 14 infatti può dare problemi di utilizzo al telefono: è per questo che l'installazione è consigliata solo agli sviluppatori (che con il software ci lavoreranno per tutto l'anno a venire) e ai veri appassionati, pronti a rinunciare a un sistema operativo stabile pur di mettere le mani in anticipo sulle novità promesse. In caso qualcosa dovesse andare storto nell'installazione o nell'utilizzo di iOS 14, il backup permetterà di ritornare a iOS 13 in qualunque momento senza perdere i dati salvati fino a quel momento.

Come ottenere la beta di iOS 14

A quel punto sarà possibile ottenere la beta di iOS 14. Il modo più semplice e rapido per farlo sarà recandosi sul sito allestito da Apple per il programma beta utilizzando l'iPhone scelto per l'esperimento e iscrivendosi al relativo programma che darà accesso al download; il portale è in inglese, ma è abbastanza comprensibile anche da chi non parla perfettamente la lingua. Il tasto da premere sarà quello che recita la dicitura Sign Up (o Get Started per chi è già iscritto); dopodiché potrebbe essere necessario fornire le proprie credenziali di accesso Apple ID e accettare i termini di utilizzo della beta imposti dalla casa di Cupertino.

Chi ha avrà già effettuato il backup dei dati del dispositivo prima di visitare la pagina potrà saltare il passaggio successivo, che chiede proprio di mettere al sicuro i propri dati in questo modo. L'ultimo passaggio da effettuare sul browser sarà il download del profilo di configurazione che darà al telefono l'accesso alla beta. Dopo aver ottenuto il profilo di configurazione tramite l'apposito pulsante, basterà recarsi tra le impostazioni del telefono per trovarlo immediatamente sotto al nome utente del telefono, alla voce Profilo scaricato. Toccando la nuova voce e installando il profilo di configurazione il telefono potrà accreditarsi presso i server Apple e richiedere loro la beta di iOS 14 come se fosse un comune aggiornamento.

L'ultimo passaggio del resto richiede di fare proprio questo: recarsi tra le impostazioni generali del telefono, visitare la voce Aggiornamenti e ricercare manualmente un nuovo update disponibile. Il telefono dovrebbe vedere un aggiornamento fino a pochi minuti prima impossibile da visualizzare: la beta di iOS 14, pronta per essere scaricata e installata. Quest'ultimo passaggio — com'è comprensibile — è quello che richiederà più tempo, ma avverrà in modo del tutto automatico. Al riavvio di iPhone, il gadget avrà a bordo iOS 14.