Quale compro
26 Marzo 2019
19:30

Come vanno le bici elettriche in salita?

Cerchi una bici elettrica potente in salita? Le bici elettriche per salita sono principalmente le mountain bike e le bici da corsa con pedalata assistita: se stai cercando la migliore bicicletta elettrica per salite ripide, ecco quali sono le caratteristiche da prendere in considerazione: livelli di assistenza della pedalata, autonomia della batteria e peso complessivo.
A cura di Quale Compro Team
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Quale compro

Le biciclette elettriche a pedalata assistita sono sempre più diffuse in una grande varietà di modelli, che vanno dalle bici da passeggio, alle mountain bike ai modelli da corsa, fino ad arrivare alle biciclette elettriche pieghevoli.

Non esiste una vera e propria bici elettrica da salita, ovvero una bicicletta potente in salita e progettata proprio per affrontare i sentieri più ripidi: la ricerca della migliore bici elettrica in salita non è comune a tutti quelli che vogliono comprare una bicicletta a pedalata assistita, ma solo a chi cerca una mountain bike o una bici da corsa elettrica.

Se stai cercando una bici a pedalata assistita per i tuoi spostamenti quotidiani in pianura o su salite poco ripide, puoi dare un'occhiata alla nostra guida alle migliori biciclette elettriche e pieghevoli sul mercato. Se invece cerchi un modello da corsa o una mountain bike elettrica, sarà importante capire come va la bici elettrica in salita.

Bici elettrica da salita, da cosa dipende la potenza

Iniziamo con lo sgomberare il campo da definizioni ambigue: quando parliamo di bici elettrica ci riferiamo alla bici a pedalata assistita, quindi a modelli che non vanno oltre i 25km/h e richiedono sempre uno sforzo da parte del conducente. Esistono anche bici totalmente elettriche, ma secondo la normativa europea sono catalogate come ciclomotori, quindi hanno bisogno di targa, bollo e assicurazione.

Le bici elettriche a pedalata assistita hanno un motore che non può superare in nessun caso i 250W: quando la bicicletta raggiunge una velocità di 25 km orari, il motore si spegne e si riaccende solo quando si torna sotto questo limite di velocità. Ciò che differenzia i motori dei diversi modelli non è quindi la potenza, quanto la posizione sul telaio della bici: l'ideale è che il motore sia posizionato al centro del telaio.

Ciò che differenzia i diversi modelli di bici elettriche sono i livelli di assistenza della pedalata, ovvero quanto aiuto chiediamo alla bici nel pedalare insieme a noi. I modelli entry level hanno solo due livelli di assistenza, mentre le bici elettriche top di gamma possono averne anche più di cinque. È chiaro che se vogliamo una bici elettrica per una salita ripida sarà meglio scegliere un modello di alta gamma, con livelli di assistenza differenziati per darci una spinta in più.

Bici elettrica che va in salita: la batteria

Un altro elemento importante per una bici elettrica da utilizzare in salita è l'autonomia della batteria e soprattutto la sua capacità. Le batterie delle bici elettriche di nuova generazione sono a litio, a piombo gel o a idruro di metallo: le migliori sono quelle a litio, perchè si caricano più velocemente, garantiscono maggiore autonomia e sono molto leggere.

La capacità della batteria si esprime in Wh, watt per ora, e rappresenta la potenza che la batteria darà al motore in un determinato periodo di tempo. Si tratta di una caratteristica che non cambia in relazione al percorso che facciamo, ma solo in base al livello di assistenza richiesto alla bici.

La capacità non va confusa con l'autonomia, che invece si esprime in kilometri ed è importante nella scelta della migliore bici elettrica in salita. Un buon modello elettrico dovrà avere un'autonomia compresa tra i 50 e gli 80 km con una carica completa, ma è chiaro che questa è solo una stima e tiene conto dei chilometri percorsi in condizioni ottimali, quindi in piano.

Una bici elettrica potente in salita

Oltre alla quantità dei livelli di assistenza e all'autonomia della batteria, nella scelta di una bici elettrica potente in salita bisogna tenere conto anche del peso complessivo del telaio e delle ruote, della tipologia di bici elettrica da scegliere, e anche del peso del conducente. È chiaro che, a parità di sentiero e di bicicletta, un conducente più pesante farà meno chilometri con la stessa batteria.

Se è vero che l'autonomia della batteria è un valore che può variare in base ad alcune condizioni, è anche vero che i valori medi di una mountain bike elettrica o di una bici da corsa tengono conto dell'eventualità di guidare la bicicletta anche su salite ripide.

Se cerchi una bici elettrica potente in salita dovrai necessariamente orientarti su una mountain bike o una bici da corsa elettrica: tra le mtb conviene orientarsi su un modello targato Brinke, KTM o NCM; per quanto riguarda le bici elettriche da corsa la marca ONE propone modelli potenti e dotati di batteria Panasonic.

I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Fanpage.it, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.
Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com
LA TUA GUIDA PER LO SHOPPING
iPhone 13: disponibile il pre-ordine su Amazon in attesa della vendita del 24 settembre
iPhone 13: disponibile il pre-ordine su Amazon in attesa della vendita del 24 settembre
Offerte della settimana: fino al 55% di sconto su rasoi e spazzolini elettrici smart
Offerte della settimana: fino al 55% di sconto su rasoi e spazzolini elettrici smart
Spesa online: fino al 60% di sconto su alimentari e prodotti per la casa
Spesa online: fino al 60% di sconto su alimentari e prodotti per la casa
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni