7 Settembre 2021
11:57

Così i no-vax ingannano l’algoritmo di TikTok e pubblicano bufale da milioni di visualizzazioni

Su @palestine_eye_of_tiger2, un account del social network cinese, sono comparsi video di persone che denunciano effetti collaterali dopo aver ricevuto il vaccino: tic, paralisi, convulsioni. Sui video compaiono scritte che eludono i controlli dell’algoritmo, come per esempio “Pfizer sicuro ed efficace” o “Moderna sicuro ed efficace”. Nonostante il contenuto sia stato cancellato, i portavoce non rispondono a chi chiede come sia stato possibile che gli stessi siano diventati virali.
A cura di Ivano Lettere

"Volevo solo mostrarvi cosa mi è accaduto. Ho ricevuto la mia dose di vaccino il 17 marzo. Mi ha provocato convulsioni e sono rimasta paralizzata per due settimane. Ma mi ha anche lasciato con attacchi di tic". A rivelare su TikTok questi effetti collaterali è una donna, che accompagna le sue parole con smorfie sofferenti e occhi all'insù. La sua identità è ignota e l'unica informazione disponibile è il nome dell'account: @palestine_eye_of_tiger2.

Il video è stato visualizzato 1,2 milioni di volte e il profilo ha ottenuto migliaia di nuovi follower nel giro di pochi giorni. Si tratta di uno degli oltre 50 video che l'account ha pubblicato nel mese di agosto e settembre, tutti simili in quanto a contenuto: clip di persone che sembra abbiano avuto convulsioni dopo l'inoculazione, descrivendo i loro sintomi come un effetto negativo del vaccino anti-Covid.

A tutti gli effetti, siamo davanti all'ennesimo episodio di disinformazione mediatica. Ciò che lascia perplessi è però il ritardo con cui questo fenomeno viene arginato dai responsabili delle piattaforme – e TikTok è ormai una delle più affermate, dato che nel 2020 è stata l'app più scaricata in assoluto.

Quando VICE ha segnalato il video attraverso l'app, classificandolo come un contenuto che distorceva la realtà dei fatti in merito al Covid, TikTok ha risposto dicendo che lo stesso non aveva violato le linee guida. Soltanto dopo che la testata americana ha mostrato ai responsabili del social network quello che @palestine_eye_of_tiger2 produceva sono stati presi dei provvedimenti: l'account è stato cancellato e i video rimossi.

Ma, fino a quel momento, lo stesso account aveva mostrato persone che si contorcevano, che tremavano, con in sovrimpressione un testo ("Pfizer sicuro ed efficace" o "Moderna sicuro ed efficace") che perdeva credibilità se affiancato a quelle immagini. Come è stato possibile che TikTok non sia riuscito a individuare prima del tempo quei contenuti? Se è vero che è in prima linea nella lotta contro fenomeni simili, cosa ha impedito agli addetti ai lavori di agire per evitare il rinvigorimento della teoria cospirativa sui vaccini – che sopravvive anche grazie all'operato di questi account?

La spiegazione dell'esperto

L'ipotesi di Ciarán O’Connor, analista dell'Institute for Strategic Dialogue, è che "i video provengano da siti come BitChute [sito frequentato da utenti di estrema destra e colmo di teorie complottistiche] o più probabilmente da qualche canale di Telegram". Secondo O'Connor, "TikTok sta diventando accessibile a contenuti prodotti altrove e decontestualizzati, ma ciò non impedisce ai complottisti e alla comunità di utenti di accettarli come allarmanti prove di presunte reazioni avverse. Tutto ciò serve a incoraggiare la paura tra gli spettatori".

La tecnica utilizzata da chi pubblica i video

Se @palestine_eye_of_tiger2 è riuscito nel suo intento senza che nessuno lo bloccasse è perché, paradossalmente, non ha fatto nulla di sbagliato. Più precisamente, ha evitato di scrivere qualsiasi testo che facesse riferimento esplicito al COVID-19 – cosa che avrebbe messo in moto l'IA di TikTok e il fact-checking degli utenti.

L'utente aveva comunque scritto "Moderna", "Pfizer" e "Astrazeneca" in diversi video, suggerendo che TikTok non avesse incluso il testo dei vaccini stessi come trigger per il tag "COVID". Ogni video aveva lo stesso testo sullo schermo: "Sicuro ed efficace". Evitando il linguaggio critico sui vaccini – e in realtà includendo il testo che lo lodava in maniera sarcastica – l'account sembrava camuffare i suoi video con la moderazione. L'account ha anche utilizzato il catalogo di canzoni e suoni dell'app per oscurare l'audio del video originale. Con i due audio in riproduzione allo stesso tempo è possibile che sia riuscito a eludere i controlli.

I misteri di TikTok

Quando VICE ha contattato TikTok, denunciando la natura manipolatoria dei video, un portavoce del social network cinese ha detto: "Ci sforziamo di promuovere un'autentica esperienza di TikTok limitando la diffusione di contenuti fuorvianti, tra cui audio, e promuovere informazioni autorevoli su COVID-19 e altri vaccini in tutta la nostra app. Questo account viola le nostre Linee Guida della Comunità e noi l'abbiamo rimosso da TikTok."

Ma, come l'account in questione ha eluso in modo subdolo i controlli, TikTok sembra abbia fatto lo stesso con una domanda ben precisa sul come i video siano stati amplificati e resi virali sulla sezione Per Te, i video raccomandati da TikTok. "C'è mancanza di trasparenza  nell'assistenza algoritmica", ha dichiarato O'Connor. "Come ricercatori non capiamo come venga promosso o come venga fatto decollare il contenuto. Non sappiamo come, o perché, questo sia sulla pagina Per Te".

3 milioni di visualizzazioni dopo, TikTok ha rimosso il video sui denti sbiancati con la formaldeide
3 milioni di visualizzazioni dopo, TikTok ha rimosso il video sui denti sbiancati con la formaldeide
Su TikTok l'informazione viene censurata, ma la disinformazione no
Su TikTok l'informazione viene censurata, ma la disinformazione no
Su TikTok le bufale su Covid-19 vengono viste milioni di volte prima di essere rimosse
Su TikTok le bufale su Covid-19 vengono viste milioni di volte prima di essere rimosse
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni