16 Giugno 2021
11:30

Ecco come sarà Windows 11: online ci sono già le prime schermate

Microsoft ha in programma un grande evento di presentazione fissato per il 24 giugno, durante il quale è ormai praticamente certo che verrà annunciato l’ormai atteso software. In queste ore però sono trapelate online le prime schermate dell’aggiornamento, dalle quali si iniziano a intuire alcune nuove caratteristiche.
A cura di Lorenzo Longhitano

Il sistema operativo Windows sta per cambiare radicalmente, tanto che gli osservatori si stanno già preparando all'avvento della versione 11 del diffuso sistema operativo sviluppato da Microsoft. La casa di Redmond in effetti ha in programma un grande evento di presentazione fissato per il 24 giugno, durante il quale è ormai praticamente certo che verrà annunciato l'ormai atteso software. Windows 11 prenderà inizierà solo tra qualche mese a prendere posto dell'attuale versione di Windows (per pensionarla definitivamente entro il 2025); in queste ore però sono trapelate online le prime schermate dell'aggiornamento, dalle quali si iniziano a intuire alcune nuove caratteristiche.

L'accuratezza di queste schermate va presa con un po' di senso critico: provengono da una build di Windows 11 trapelata online attraverso canali non ufficiali. Da una parte insomma si tratta di una versione autentica di ciò su cui stanno ancora lavorando gli sviluppatori Microsoft; dall'altra non è dato sapere a quando risalgano le ultime modifiche al software, che quindi potrebbe non rispecchiare tutto quanto Microsoft ha in serbo per i suoi utenti per i prossimi anni. Fatta questa premessa, le schermate pubblicate online dalle testate che hanno installato questa versione di Windows rivelano un sistema operativo dalla grafica completamente rinnovata, nel quale a spiccare è il nuovo menù Start che si è spostato al centro della schermata.

L'elemento centrale dell'interfaccia grafica di Windows ha assunto insomma una posizione centrale e contiene app ospitate su più righe – probabilmente per rendersi più utile anche all'interno di dispositivi diversi dai PC, come ad esempio i tablet e i prodotti ibridi. Il rinnovamento estetico passa per una grafica più pulita e semplice, un nuovo menù dei widget, mentre tra le opzioni aggiuntive più interessanti c'è un nuovo modo di affiancare automaticamente le app aperte: fermandosi con il mouse sul tasto per l'ingrandimento delle finestre, il sistema operativo proporrà opzioni per affiancare due, tre o quattro finestre automaticamente – rendendo il multitasking più semplice.

Di fatto però questa anteprima non ufficiale di Windows 11 non racconta molto di nuovo: molte delle novità intercettate si possono ricondurre a Windows 10X – la versione per dispositivi pieghevoli e a doppio schermo che Microsoft sembrava aver abbandonato recentemente ma che ora è abbastanza chiaro confluirà in Windows 11; altre caratteristiche, come le icone, si erano già mostrate nelle ultime versioni preliminari di Windows 10. La stessa Microsoft lo ha reso chiaro sui suoi canali social, dopo essersi resa conto che le schermate del suo nuovo sistema operativo stavano circolando incontrollate: quello che è stato mostrato fino ad ora è sostanzialmente il solo menù Start; tutte le novità più interessanti saranno mostrate tra poco più di una settimana.

Addio Schermata blu della morte: in Windows 11 sarà nera
Addio Schermata blu della morte: in Windows 11 sarà nera
Windows 11 uscirà tra un mese: ecco quando (e come) potrai scaricarlo
Windows 11 uscirà tra un mese: ecco quando (e come) potrai scaricarlo
"La temperatura dello smartphone è troppo alta": perché appare questa schermata e come evitare danni
"La temperatura dello smartphone è troppo alta": perché appare questa schermata e come evitare danni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni