Della console PlayStation 5 in arrivo quest'anno ormai Sony ha diffuso parecchie informazioni: dall'aspetto esteriore alla potenza di calcolo, passando per parte del catalogo di giochi che sarà disponibile al lancio o nel corso dei mesi successivi. Mentre i potenziali acquirenti e gli osservatori esterni aspettano di avere informazioni circa il prezzo del dispositivo, il colosso giapponese ha voluto mostrare al pubblico un altro dettaglio che caratterizzerà l'offerta della console nei prossimi anni: l'impostazione grafica delle custodie dei dischi sui quali saranno incise le copie fisiche dei giochi.

La novità è stata annunciata senza troppo clamore sul blog dell'azienda, e rappresenta un'evoluzione parziale rispetto al design che caratterizza già oggi le custodie dei dischi PlayStation 4. Il formato rettangolare è lo stesso, le dimensioni sono identiche, e il materiale impiegato è la consueta plastica semirigida. Cambia leggermente la tonalità di blu del polimero (nei giochi PlayStation 5 sarà leggermente più scuro), ma l'unico aspetto che permetterà effettivamente di distinguere a colpo d'occhio i giochi PS5 dalle controparti PS4 è la banda superiore con il logo della console: dal gradiente blu adoperato fino a quest'anno si passa a un più sobrio e moderno bianco con testo in nero, in uno stile che riprende il look della console svelato poche settimane fa.

Ovviamente il dorso delle custodie seguirà lo stesso schema cromatico adottato sul lato frontale, in modo da poter distinguere i giochi destinati alle due generazioni di console anche senza estrarli da un'eventuale scaffale. In realtà però i dischi PlayStation 5 non saranno onnipresenti come lo sono stati i supporti fisici per PlayStation 4. La nuova console arriverà infatti anche in una versione priva di lettore ottico, destinata a coloro che desiderano risparmiare qualche decina di euro sull'acquisto e installare i propri giochi esclusivamente dalla Rete.