La food blogger Krissy Brierre-Davis ha pubblicato un tweet ormai divenuto virale, nonostante annunci una funzione che non era proprio un grosso mistero. Mostra infatti la possibilità di trasformare la barra spaziatrice virtuale degli iPhone privi di 3D touch in un trackpad, permettendo così di selezionare i testi in maniera molto più agevole anche se non si possiedono modelli recentissimi. Krissy si chiede come mai nessuno la avesse messa al corrente di questa “novità”, ma come le fanno notare alcuni utenti non si tratta di una funzione sconosciuta, esistono già diversi articoli in rete pubblicati l’estate scorsa che aggiornavano gli utenti in merito.

Selezionare e correggere i testi col 3D Touch

Fin dal 2015 iOS 9 aveva introdotto la possibilità negli iPad – scorrendo con due dita sulla tastiera virtuale – di spostare il cursore e selezionare un blocco di testo desiderato. Intanto a partire dagli iPhone 6S la tecnologia del 3D Touch si è ulteriormente affermata, permettendo di utilizzare lo schermo in maniera sempre più agevole semplicemente premendo più a fondo sul display. Restavano tagliati fuori gli utenti che possedevano modelli precedenti.

Come avere un trackpad senza 3D Touch

Con iOS 12 anche nei dispositivi di alcune generazioni precedenti del tutto privi di 3D touch, è possibile usare un “trucco”: appoggiando un dito sulla barra spaziatrice della tastiera virtuale, questa si trasforma in un trackpad ed il gioco è fatto. Questa possibilità non è quindi circoscritta ai soli iPad. Noi stessi abbiamo potuto verificarlo con un 5S aggiornato a iOS 12. È in momenti come questi che ci ricordiamo quello che forse è il principale punto di forza della Apple: produrre software e hardware ottimizzati assieme, questo permette di trovare spesso soluzioni come quella annunciata da Krissy su Twitter.