C’è chi già prima della diffusione di internet auspicò una fine lenta della scrittura in favore delle immagini. É un fenomeno che oggi possiamo vedere nel calo delle letture e nell’attenzione ridotta nei social network verso i contenuti scritti, mentre un portale di condivisione video come YouTube è divenuto il secondo motore di ricerca al mondo. Un altro elemento rivelatore sono le emoticon e infine le emoji, che del resto hanno già una storia, con possibilità di comunicazione sempre più estese, tanto da poterci fare persino la spesa. Così per celebrare il World Emoji Day Apple ha pensato bene di annunciare 70 personaggi in più per gli utenti iOS 12.

Non chiamatele emoticon

La tendenza a rappresentare per immagini delle emozioni o interi periodi di testo è molto antica. É stato realizzato addirittura un database delle “emoticon” ante litteram presenti nei manoscritti medievali. Ma emoticon ed emoji non sono proprio la stessa cosa: le prime hanno un padre, Scott Fahlman informatico americano che le introdusse nel 1982, sono rappresentazioni grafiche realizzate utilizzando elementi di testo, in particolar modo i segni di interpunzione; le seconde invece nascono nel 1998 ad opera di un team della società giapponese di comunicazioni NTT DoCoMo per sostituire intere parole e necessitano di un software in grado di leggerle.

Le nuove emoji di Apple

Per celebrare le emoji la Apple ha introdotto più di 70 nuovi personaggi che saranno disponibili non solo negli iPhone, ma anche in tutti gli altri dispositivi dell’azienda di Cupertino, compresi i Mac, con l’uscita di iOS 12. Si tratta di rappresentazioni grafiche più dettagliate che includono una maggiore varietà di capelli (pelati, ricci, grigi, rossi), nuovi volti per gli smiley che per la verità non rideranno soltanto, prevedendo tutte le varianti: faccia fredda, da festa, implorante e innamorata con cuori. Non mancheranno gli animali a cui saranno aggiunti di nuovi, come il canguro, il pavone, il pappagallo e l'aragosta; infine un aggiornamento riguarderà anche l’alimentazione: mango, lattuga, cupcake, torte e tanto altro. Entro fine anno verranno introdotti anche soggetti sportivi o che richiamano ai supereroi. Ad ogni modo sono già migliaia le emoji attualmente disponibili su iOS, watchOS e macOS, Apple non è certo nuova in questo genere di operazioni.