18 Maggio 2015
12:16

Expo 2015, Anonymous attacca nuovamente il sito dell’Esposizione Universale

Gli hacker di Anonymous sono tornati ad attaccare i portali legati ad Expo 2015. Dopo l’intrusione avvenuta la scorsa settimana ai danni del sottodominio ticket.expo2015.org, gli attivisti del gruppo sono riusciti nuovamente a fare breccia all’interno del portale dedicato alla vendita dei biglietti.
A cura di Marco Paretti

Gli hacker di Anonymous sono tornati ad attaccare i portali legati ad Expo 2015. Dopo l'intrusione avvenuta la scorsa settimana ai danni del sottodominio ticket.expo2015.org, gli attivisti del gruppo sono riusciti nuovamente a fare breccia all'interno del portale dedicato alla vendita dei biglietti per l'esposizione universale, pubblicando poi su Twitter alcune schermate riportanti i nomi dei privati che hanno effettuato l'acquisto online. "Ecco a chi affidano la sicurezza virtuale di #Expo" hanno scritto gli hacker su Twitter "@bestunion you have been hacked #OpItaly #NoExpo".

Il riferimento è alla Best Union, azienda incaricata della supervisione del portale di vendita dei biglietti online, che per la seconda volta in due settimane ha permesso l'accesso agli attivisti a causa, evidentemente, di misure di sicurezza poco efficienti. L'attacco, avvenuto nella notte tra sabato e domenica, ha permesso al gruppo di ottenere diverse informazioni personali degli acquirenti, tra cui nome, indirizzo email e indirizzo di residenza. Attualmente il portale risulta attivo; a differenza della prima operazione, questa volta gli hacker hanno puntato al furto di dati personali più che al tentativo di oscurare il sito web.

Lo scorso primo maggio, in occasione dell'inaugurazione di Expo, il collettivo di hacktivist ha tentato di bloccare la vendita dei biglietti tramite un attacco di tipo DDoS (denial of service), il quale ha lasciato il sito offline per alcune ore. Anche in questo caso, l'operazione ai danni del sito ufficiale di Expo 2015 è stata rivendicata con un tweet dal profilo Twitter @OperationItaly: "Prevendita Ticket EXPO sotto attacco DDoS!". Subito dopo il tentativo di bloccare il sito web, gli hacker di Anonymous hanno subito chiarito che le operazioni di disturbo sarebbero proseguite anche nelle settimane successive: "L'attacco continua, pur non essendo completamente down". Da qui l'attacco che ha colpito il portale nel corso del weekend.

Expo 2015, attacco hacker di Anonymous al sito ufficiale dell’Esposizione Universale
Expo 2015, attacco hacker di Anonymous al sito ufficiale dell’Esposizione Universale
I souvenir dell'Expo 2015: oggetti di design a prezzi contenuti
I souvenir dell'Expo 2015: oggetti di design a prezzi contenuti
5.709 di Design Fanpage
A due mesi da Expo 2015 il sito del Governo per promuovere l'Italia in Cina non funziona
A due mesi da Expo 2015 il sito del Governo per promuovere l'Italia in Cina non funziona
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni