8 Marzo 2015
18:05

Facebook, disabilitata la riproduzione automatica dei video a causa di problemi tecnici

Nei giorni scorsi la funzionalità di auto riproduzione dei filmati di Facebook è stata interrotta a causa di problemi lungo le dorsali oceaniche che portano – tra le altre cose – i dati del social network nel resto del mondo. In.
A cura di Marco Paretti

Nei giorni scorsi la funzionalità di riproduzione automatica dei filmati di Facebook è stata interrotta a causa di problemi lungo le dorsali oceaniche che portano – tra le altre cose – i dati del social network nel resto del mondo. In una nota divulgata dallo stesso Facebook vengono evidenziate una serie di problematiche legate a diverse funzionalità del portale, che, per mantenere attive e funzionanti le funzioni di base, ha dovuto disabilitare l'auto riproduzione in tutto il mondo per i contenuti organici e a pagamento. Normalmente i video vengono riprodotti (senza audio) sia su web che su mobile automaticamente all'interno del news feed. Instagram non ha riscontrato problemi simili.

La modifica è stata resa effettiva lo scorso venerdì. Dopo aver lavorato con i partner per risolvere le problematiche, la funzione di auto riproduzione è stata ripristinata per tutte le nazioni a parte alcune, Italia compresa. Il social network spera di ripristinarne il funzionamento completo nei prossimi giorni. I paesi attualmente colpiti sono: Australia, Brasile, Canada, Cile, Francia, Germania, Grecia, Israele, Italia, Messico, Olanda, Polonia, Norvegia, Russia, Svezia, Svizzera, Corea del Sud, Spagna, Turchia, Regno Unito, Venezuela e molti altri.

Durante questa fase i video saranno disponibili ma riproducibili solamente dopo averli cliccati. Il social network ha avvisato i gestori di campagne pubblicitarie che i filmati inseriti in eventuali pubblicità saranno monetizzati solamente in caso clic da parte degli utenti. Per questo, però, il prezzo delle pubblicità – in particolare il costo per singola visualizzazione – potrebbe subire un leggero aumento di prezzo. Le disfunzioni del servizio, ricorda il social network, non sono dovuti a problematiche legate ad elementi controllati direttamente da Facebook ma, riguardando dorsali transoceaniche, sono gestibili solo da aziende partner.

YouTube abbandona flash, da oggi HTML5 come piattaforma di default per la riproduzione dei video
YouTube abbandona flash, da oggi HTML5 come piattaforma di default per la riproduzione dei video
Facebook, in arrivo restrizioni ai video con contenuti forti
Facebook, in arrivo restrizioni ai video con contenuti forti
Tim, problemi alla rete 3G: impossibile accedere a WhatsApp e Facebook Messenger
Tim, problemi alla rete 3G: impossibile accedere a WhatsApp e Facebook Messenger
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni