Quella che si è tenuta in streaming nella serata di ieri è stata una delle conferenze di presentazione più difficili per Ubisoft: non soltanto l'azienda è stata impossibilitata come le altre a tenere un evento dal vivo per evitare la diffusione del coronavirus, ma si è trovata a presentare alcuni dei suoi giochi più importanti dei mesi a venire nel corso di una crisi senza precedenti, che l'ha vista costretta ad allontanare dirigenti chiave accusati di sessismo e discriminaizoni nei confronti dei suoi stessi dipendenti. E se da una parte il gruppo francese ha promesso di occuparsi dei gravi problemi che riguardano una parte della sua forza lavoro, la conferenza Ubisoft Forward è rimasta un evento dedicato principalmente ai titoli del gruppo in arrivo per console e PC.

Assassin's Creed Valhalla

Tra i giochi più attesi e anticipati ci sono sequel di saghe già particolarmente apprezzate dai giocatori, la più longeva delle quali è sicuramente Assassin's Creed. All'interminabile serie di avventure storiche open world si aggiungerà presto Assassin's Creed Valhalla, ennesimo capitolo che questa volta avrà per protagonista un vichingo e sarà ambientato nel Regno Unito del nono secolo. Il gioco arriverà il 17 novembre sulle console di generazione attuale, su PC e sul servizio di cloud gaming Google Stadia, ma avrà "presto" una versione dedicata a PlayStation 5 e Xbox Series X.

Watch Dogs Legion

Un altro sequel dal successo annunciato è Watch Dogs Legion, terzo episodio della saga di azione ad alta tecnologia nata nel 2014 e giunta al suo terzo capitolo. Legions si basa ampiamente sulla premiata formula alla base dei due titoli precedenti, ma sarà ambientato a Londra e a differenza degli altri episodi permetterà interpretare direttamente uno qualunque dei personaggi reclutati dal protagonista. La data d'uscita prevista per le console attuali, per PC e per Google Stadia è il 29 ottobre, ma presto sarà annunciata la data di arrivo per le console di prossima generazione.

Far Cry 6

Il titolo che ha fatto più notizia alla vigilia della conferenza è stato però Far Cry 6, per un motivo molto preciso: come anticipato dalle indiscrezioni dei giorni scorsi, l'antagonista principale del sesto episodio della serie sarà infatti interpretato da Giancarlo Esposito — cattivo per eccellenza delle acclamatissime serie TV Breaking Bad e Better Call Saul. In questo caso la data di uscita del gioco è stata resa nota: sarà il 18 febbraio, mentre le piattaforme supportate saranno le PlayStation e le Xbox attuali e future, PC e il cloud gaming di Google Stadia.

Hyper Scape

Per chi desidera mettere le mani già da oggi su uno dei titoli che caratterizzeranno il futuro di Ubisoft, è possibile iscriversi alla beta di Hyper Scape, un battle royale ambientato nel futuro con il quale il gruppo francese desidera rispondere al Fortnite di Epic Games e all'Apex Legends di EA. Anche in questo caso il gioco è un free to play, e la beta da scariare (limitata agli utenti PC) è di conseguenza gratuita: per iscriversi al programma si può visitare l'apposita pagina allestita da Ubisoft.