141 CONDIVISIONI
Opinioni
3 Settembre 2014
17:59

Gear VR, tutti i dettagli del visore per la realtà virtuale di Samsung

Nel corso della conferenza stampa di Berlino, Samsung ha svelato il suo visore per la realtà virtuale da tempo rumoreggiato: il Gear VR. Sarà utilizzabile unicamente con il nuovo Galaxy Note 4 e permetterà di immergersi in mondi virtuali senza dover dipendere da PC fissi.
A cura di Marco Paretti
141 CONDIVISIONI

Insieme al Galaxy Note 4, il nuovo phablet di Samsung, nel corso della conferenza stampa di Berlino l'azienda sudcoreana ha confermato un nuovo accessorio da tempo rumoreggiato: il Gear VR. Nato da una partnership con Oculus VR, gli ormai famosi produttori di Oculus Rift, il Gear VR è un piccolo headset per la realtà virtuale basato proprio sull'appena annunciato Note 4. Il visore raggiungerà il mercato durante l'autunno, ma non è stata fornita nessuna informazione riguardo il suo prezzo.
Il nuovo device si basa sul nuovo phablet di Samsung – solo su questo device, non sarà compatibile con nessun altro smartphone – il quale fornirà tutta la potenza di calcolo e persino il display sul quale visualizzare i vari software. Il Gear VR, infatti, può essere considerato come un case all'interno del quale sistemare il Note 4, il quale viene disposto davanti a due lenti che garantiscono l'effetto 3D. Sul lato destro del visore sono presenti un trackpad ed un pulsante, mentre sulla parte superiore è possibile trovare una rotella per aggiustare la messa a fuoco. Samsung ha assicurato che il device è compatibile con i controller bluetooth, sebbene per navigare nei menu, esplorare mondi e giocare ai videogiochi sia sufficiente utilizzare i movimenti della testa e il trackpad.

Gear VR funziona in maniera simile ad Oculus Rift, con l'unica sostanziale differenza costituita dal fatto che questo dispositivo non richiede cablaggi con un PC, ma permette di muoversi liberamente per la stanza e non avere ulteriore peso sul volto. Inoltre, nel caso avessimo bisogno di guardare cosa ci circonda mentre indossiamo il visore, tramite un piccolo pulsante avremo modo di attivare la fotocamera posteriore del Note 4 per mettere in pausa l'esperienza virtuale ed osservare il mondo reale.
Subito dopo la conferenza, Samsung ha permesso ai giornalisti presenti di provare con mano la nuova periferica, mettendola alla prova con diverse demo, tra cui un concerto, un gioco di esplorazione ispirato ai Vendicatori ed uno shooter ambientato nello spazio. In quest'ultimo bisogna utilizzare i movimenti della testa per guidare una navicella spaziale, mentre con il trackpad è possibile sparare raggi laser verso i nemici.

Al momento, com'è facilmente intuibile, i contenuti per il Gear VR sono scarsi, ma Samsung ha confermato che verrà creato uno store apposito nel quale sarà possibile trovare tutti i software sviluppati appositamente per questo visore. Dopo l'acquisizione di Oculus VR da parte di Facebook e l'annuncio di Project Morpheus di Sony, la realtà virtuale ha chiaramente dimostrato di essere in piena salute e pronta a sbarcare sul mercato puntando non solo ad un pubblico di tecnofili, ma anche ai consumatori più casual.
Il successo di Gear VR, comunque, dipenderà dal supporto che gli sviluppatori gli daranno nei prossimi mesi. Ma anche, soprattutto, dal suo costo e dalla data di lancio. Dalla sua Samsung potrebbe avere il tempismo: se Gear VR uscisse in tempi brevi, rispettando quindi le previsioni, potrebbe battere sul tempo sia Oculus Rift che Project Morpheus e, pur proponendo un'esperienza più blanda, arrivare sulle teste di milioni di persone in tutto il mondo.

141 CONDIVISIONI
VR One, il visore per la realtà virtuale con ottiche Carl Zeiss da 99$
VR One, il visore per la realtà virtuale con ottiche Carl Zeiss da 99$
Samsung Gear VR, la data di uscita e il prezzo
Samsung Gear VR, la data di uscita e il prezzo
Samsung Project Beyond, la videocamera 3D per la realtà virtuale
Samsung Project Beyond, la videocamera 3D per la realtà virtuale
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni