Nel mese di febbraio, in occasione della giornata del "Safer Internet Day 2016", i vertici dell'azienda di Mountain View hanno annunciato due novità per aumentare la sicurezza degli utenti che utilizzano il servizio di posta elettronica Gmail.

Oggi, a circa un mese di distanza dal rilascio dell'icona a forma di lucchetto che indica se i messaggi che vengono ricevuti offrono o meno la crittografia TLS e l'icona per aumentare la protezione contro il phishing, gli sviluppatori di Google hanno annunciato nuovi sistemi di protezione per aumentare la sicurezza verso possibili malware di stato come spyware e trojan: "Aggressori sostenuti dalle forze di governo potrebbero essere intenzionati a rubare la tua password".

Ecco il messaggio che riporterà in automatico il servizio di posta elettronica del noto motore di ricerca nel caso di sospetti:

"C’è la possibilità che questo sia un falso allarme, ma crediamo che malintenzionati sostenuti da forze governative stiano tentando di ingannarti per ottenere la password del tuo account Google. Non possiamo svelare in che modo, poiché i responsabili si adatterebbero, ma questo accade a meno dello 0,1% di tutti gli utenti Gmail. Se l’attacco va a buon fine potranno spiarti, accedere ai tuoi dati e svolgere altre attività. Raccomandiamo di abilitare l’autenticazione a due fattori e di impostare una chiave di sicurezza."

Fin dal 2012 il team esperto di sicurezza al lavoro sui servizi Google ha introdotto avvisi per tutelare gli utenti su questa tipologia di minacce. Negli ultimi anni questi attacchi informatici sono aumentati e dunque i vertici di Mountain View stanno tentando di utilizzare sempre nuove strategie per proteggere gli utenti da eventuali attacchi da parte di malintenzionati sostenuti da forze governative.