24 Febbraio 2015
10:04

Google acquisisce Softcard, la tecnologia sarà integrata in Google Wallet

Dopo la notizia diffusa nei giorni scorsi secondo cui il colosso di Mountain View starebbe lavorando ad una nuova strategia insieme a diversi partner per permettere al sistema di pagamento Google Wallet una maggiore diffusione, oggi dal blog ufficiale di Google arriva la conferma dell’acquisizione di Softcard, società specializzata nel settore dei pagamenti in mobilità.
A cura di Matteo Acitelli

Dopo la notizia diffusa nei giorni scorsi secondo cui il colosso di Mountain View starebbe lavorando ad una nuova strategia insieme a diversi partner per permettere al sistema di pagamento Google Wallet una maggiore diffusione, oggi dal blog ufficiale di Google arriva la conferma dell'acquisizione di Softcard, società specializzata nel settore dei pagamenti in mobilità. L'indiscrezione era già stata diffusa nel corso del mese di gennaio ma ora finalmente è arrivata l'ufficialità. Con l'acquisizione di Softcard Google spera di riuscire a migliorare ulteriormente Google Wallet così da poter sfidare Apple Pay, il sistema di pagamento mobile realizzato dal colosso di Cupertino. Come si legge sul sito ufficiale: "Abbiamo alcune importanti novità da annunciare: Softcard ha siglato un accordo con Google, per fondere tecnologie avanzate ai portafogli mobile. Google ha acquisito la tecnologia e l’abilità di Softcard per gestire la prossima generazione di pagamenti in mobilità".

La società Softcard è stata fondata nel 2010 in collaborazione tra Verizon Wireless, AT&T e T-Mobile, i tre grandi operatori di telefonia USA. Ad oggi il sistema di pagamento Softcard è utilizzato in circa 200.000 punti vendita americani tra cui troviamo catene come McDonalds e Subway. L'applicazione Softcard è disponibile solo per smartphone Android e Windows Phone, ancora non è stata rilasciata una versione per il sistema operativo iOS. Il sistema di pagamento Softcard però non è ancora riuscito a raggiungere le aspettative prefissate, il responsabile del servizio si è infatti visto costretto a ridurre il personale al lavoro sulla piattaforma e negli ultimi mesi ha licenziato circa 60 dipendenti. Vedremo ora come il colosso dei motori di ricerca utilizzerà questa nuova tecnologia all'interno di Google Wallet che ora verrà installato su tutti i dispositivi Android in vendita negli Stati Uniti con operatori AT&T, T-Mobile e Verizon Wireless. Tutte le novità in merito potrebbero venir svelate in occasione dell'evento Google I/O 2015 che si terrà nel mese di maggio a a San Francisco.

Google Plaso, una nuova tecnologia per i pagamenti mobile
Google Plaso, una nuova tecnologia per i pagamenti mobile
Google Wallet, nuove partnership per rilanciare il servizio e contrastare Apple Pay
Google Wallet, nuove partnership per rilanciare il servizio e contrastare Apple Pay
Google acquisisce Odysee per migliorare il backup di foto e video su Google Plus
Google acquisisce Odysee per migliorare il backup di foto e video su Google Plus
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni