Opinioni
20 Marzo 2015
13:51

Google, il sistema di riconoscimento facciale FaceNet è (quasi) infallibile

FaceNet, l’algoritmo di riconoscimento facciale di Google, è in grado di riconoscere una persona il 99,96% delle volte. È il dato divulgato dalla stessa azienda all’interno del documento “FaceNet: A Unified Embedding for Face Recognition and Clustering”.
A cura di Marco Paretti
facenet riconoscimento facciale google

La guerra per i nostri volti è aperta. Facebook e Google si stanno scontrando su un campo di battaglia particolare, quello dei software di riconoscimento facciale. Da una parte c'è il social network di Zuckerberg e il suo algoritmo DeepFace, mentre dall'altra troviamo Google e FaceNet, un software che, secondo l'azienda di Mountain View, è ora in grado di rilevare la persona corretta il 99,96% delle volte. I ricercatori di Google lo definiscono il più accurato sistema di riconoscimento facciale attualmente disponibile, con un tasso di successo vicino alla perfezione.

Il risultato è stato ottenuto mettendo alla prova l'algoritmo con un database di 13 mila volti presenti su internet, tra i quali FaceNet doveva scovare quelli appartenenti alla stessa persona. Il software ha avuto successo il 99,96% delle volte. Sul database YouTube Faces, invece, l'algoritmo ha fornito una risposta corretta il 95,12% delle volte. In entrambi i casi, il sistema sviluppato da Google ha ridotto gli errori del 30% se confrontato con gli altri algoritmi presenti sul mercato. Tutto merito del nuovo sistema di riconoscimento e dell'enorme "addestramento" a cui è stato sottoposto: 260 milioni di immagini contenute in un unico database.

facente riconoscimento facciale google

Per fare un confronto, secondo un rapporto pubblicato da Facebook gli umani che si cimentano nella prova sono in grado di abbinare solo il 97,5% delle fotografie presenti all'interno dello stesso database composto da 13 mila volti. Il passo successivo è quello di implementare queste tecnologie all'interno dei prodotti delle rispettive aziende, una mossa che Facebook ha già attuato da tempo. L'ultimo aggiornamento, però, introduce la possibilità di taggare automaticamente le persone all'interno delle foto e di essere avvisati nel caso venga caricata una nostra foto sul social network. "Se il vostro volto appare in una delle 400 milioni di immagini caricate su Facebook ogni giorno" ha spiegato Lee Munson, ricercatore "Riceverete una mail che vi avviserà dell'upload". Inoltre, ci sarà data la possibilità di nascondere la nostra faccia dalle fotografie caricate dagli amici.

Giornalista dal 2002 specializzato in nuove tecnologie, intrattenimento digitale e social media, con esperienze nella cronaca, nella produzione cinematografica e nella conduzione radiofonica. Caposervizio Innovazione di Fanpage.it.
La tecnologia di riconoscimento facciale vi segue ovunque, anche in chiesa
La tecnologia di riconoscimento facciale vi segue ovunque, anche in chiesa
Come ci vede Facebook? Un artista ha riprodotto l'algoritmo di riconoscimento facciale del social
Come ci vede Facebook? Un artista ha riprodotto l'algoritmo di riconoscimento facciale del social
Apple, depositato il brevetto per lo sblocco dell'iPhone tramite il riconoscimento facciale
Apple, depositato il brevetto per lo sblocco dell'iPhone tramite il riconoscimento facciale
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni