Presto anche in Italia gli utenti di Google Maps avranno a disposizione sullo smartphone le segnalazioni degli autovelox attivi. Da qualche mese ormai negli Stati Uniti le mappe di Google si sono arricchite della possibilità di visualizzare le stazioni di rilevamento presenti sui percorsi selezionati, ma nel nostro Paese la funzione si è fatta desiderare. In queste ore però alcune segnalazioni online di utenti nostrani raccolte da Androidworld e altre testate hanno confermato che la novità è effettivamente disponibile anche sul territorio italiano, o quantomeno in fase di rilascio.

Il funzionamento della novità è elementare, e anzi non richiede alcun tipo di operazione da parte dell'utente. Gli autovelox presenti appaiono semplicemente sotto forma di icone lungo il percorso proposto dall'app per giungere alla destinazione selezionata; toccando con il dito sopra l'icona si ottiene la descrizione della postazione — mobile o fissa. Per effettuare le segnalazioni di nuovi autovelox non presenti sulla mappa è presente invece un nuovo pulsante con l'icona di un fumetto sul lato destro della schermata, attraverso il quale — dopo essersi fermati — si possono segnalare postazioni di rilevamento mobili, ma anche incidenti e rallentamenti.

Per il momento la maggior parte degli utenti aprendo Google Maps non vedrà nulla di tutto ciò: il rilascio della nuova tipologia di segnalazione sembra essere graduale, e non legato ad alcun aggiornamento dell'app. Recarsi sul Play Store (per il momento si parla solo della versione Android dell'app) e aggiornare forzatamente Google Maps all'ultima versione disponibile potrebbe essere uno dei requisiti per godere della novità, ma stando alle segnalazioni emerse online l'attivazione viene effettuata sulla base degli account gmail legati al dispositivo. Poco importa anche avere un modello di telefono rispetto a un altro: l'unica cosa da fare per chi non ha ancora ricevuto l'aggiornamento è aspettare pazientemente.