Scambieresti il tuo iPhone per un Pixel 2? È questa la domanda che Google sta ponendo ai clienti della concorrenza, ai quali offre una possibilità che potrebbe fare gola a molti: rinunciare al proprio iPhone per ottenere uno sconto sul nuovo smartphone dell'azienda di Mountain View. Se un cliente riconsegna un iPhone 7 Plus da 256 GB, infatti, Google offre una valutazione pari a 388 dollari da scalare esclusivamente dall'acquisto di un nuovo Pixel 2. Una cifra decisamente bassa se confrontata con il mercato dell'usato tra privati, ma comunque più alta di quella offerta da Apple e pari a 375 dollari.

Questo è solo l'ultimo colpo basso di Big G ad Apple: anche durante la conferenza di annuncio sono state lanciate diverse frecciatine contro elementi come l'archiviazione delle fotografie sul dispositivo e l'esaurimento dello spazio a disposizione. D'altronde la sfida tra i due dispositivi è ai massimi livelli: entrambi rappresentano proposte proprietarie di fascia alta, caratterizzate dalle migliori fotocamere mobile sul mercato. Il Pixel 2 arriverà in Italia solo nella sua variante XL al prezzo di 989 Euro.

Dal punto di vista delle specifiche tecniche, i nuovi Pixel 2 e 2 XL montano un processore Snapdragon 835, 4GB di RAM e una memoria da 64 o 128GB. Entrambi sono dotati di schermo OLED, ma la risoluzione varia dai 1080p del Pixel 2 ai 2880×1440 del Pixel 2 XL. Come l'iPhone, anche i Pixel abbandonano il foro per il jack audio. Per quanto riguarda le caratteristiche meno convenzionali, invece, i nuovi smartphone di Google sono dotati di display always on – come i Galaxy S8 e Note 8 – e della funzione "Active Edge" che consente di "spremere" il telefono per accedere a determinate funzioni, come già accade sull'HTC U11.