In corrispondenza dell'avvento degli iPhone e in generale dei primi smartphone in grado di contenere un quantitativo accettabile di canzoni nella propria memoria, gli iPod di Apple hanno iniziato a farsi sempre meno popolari fin quasi a sparire. Ecco perché trovarne uno in giro non è più così semplice, a maggior ragione se si tratta di un modello della prima generazione come quello che è finito all'asta in questi giorni su eBay, e per portarsi a casa il quale la richiesta del proprietario è di 20.000 dollari.

Il dispositivo è apparso in queste ore sul portale dedicato alle aste online, e com'è facile intuire il prezzo fissato è decisamente elevato rispetto al suo valore originale: il modello da 5 GB proposto costava infatti 399 dollari al lancio, ovvero circa 579 dollari prendendo in considerazione l'inflazione. C'è da considerare però che il dispositivo è in condizioni perfette e ancora sigillato all'interno della sua confezione originale, ma soprattutto che il lancio in questione avvenne nell'ormai lontano 2001.

Il dispositivo fa infatti parte della prima generazione di dispositivi lanciata dalla società, lanciato in tempi in cui solo gli appassionati di tecnologia e musica disponevano già di lettori MP3. Il panorama di allora era composto da prodotti con memoria flash da poche centinaia di MB e dalle prime controparti dotate di disco rigido a piatti rotanti (gli unici con capacità di stoccaggio superiori ai 2 GB), ma come è avvenuto più volte in ambito tecnologico fu proprio il gadget ideato da Apple a contribuire a rendere popolare l'intera categoria di prodotto.

Il gadget disponeva di un hard disk capace di contenere circa 1.000 canzoni, un display lcd per visualizzare i contenuti e soprattutto la prima versione della scroll wheel, la rotella di scorrimento che permetteva di navigare nell'interfaccia in modo facile e intuitivo. A 18 anni di distanza dal lancio, tutto questo è tornato a disposizione di chiunque desideri mettere le mani su un pezzo di storia, al prezzo di un grosso pezzo di conto corrente; per il momento però nessuno ha ancora fatto la propria offerta.