Opinioni
27 Settembre 2016
16:44

Il Garante Privacy apre un’istruttoria su WhatsApp: “Poco trasparente sulla condivisione con Facebook”

Il Garante per la protezione dei dati personali ha avviato un’istruttoria a seguito della modifica della politica sulla privacy effettuata da WhatsApp a fine agosto che prevede la condivisione di alcune informazioni sugli utenti con Facebook.
A cura di Marco Paretti

"Il Garante per la protezione dei dati personali ha avviato un'istruttoria a seguito della modifica della privacy policy effettuata da WhatsApp a fine agosto che prevede la messa a disposizione di Facebook di alcune informazioni riguardanti gli account dei singoli utenti di WhatsApp, anche per finalità di marketing". Lo riferisce il Garante Privacy in una nota diffusa negli ultimi minuti, spiegando di aver invitato "WhatsApp e Facebook a fornire tutti gli elementi utili alla valutazione del caso". L'istruttoria riguarda il recente aggiornamento della policy relativa al trattamento dei dati personali degli utenti iscritti al noto servizio di messaggistica istantanea, che ora condivide le informazioni con Facebook.

In particolare, il Garante ha chiesto all'azienda di fornire maggiori dettagli sulla tipologia di dati che WhatsApp mette a disposizione di Facebook, sulle modalità per la acquisizione del consenso da parte degli utenti alla comunicazione dei dati e sulle misure per garantire l'esercizio dei diritti riconosciuti dalla normativa italiana sulla privacy, "considerato che dall'avviso inviato sui singoli device la revoca del consenso e il diritto di opposizione sembrano poter essere esercitati in un arco di tempo limitato". Inoltre, il Garante ha chiesto a Facebook – che ha acquisito WhatsApp nel 2014 – di chiarire se i dati relativi agli utenti di WhatsApp, ma non di Facebook, siano anch'essi comunicati alla società di Menlo Park.

Una delle modifiche principali introdotte dall'aggiornamento delle policy riguarda proprio la condivisione dei dati con il social network di Zuckerberg, una novità che era stata anticipata qualche giorno fa grazie ad un gruppo di utenti che hanno notato la nuova opzione all'interno di una versione beta dell'applicazione. WhatsApp condividerà quindi le informazioni con Facebook, una funzione grazie alla quale "Facebook potrà offrire migliori suggerimenti di amici e mostrare inserzioni più pertinenti". Proprio in merito a questa finalità il Garante chiede maggiore trasparenza, perché "nell'informativa originariamente resa agli utenti  WhatsApp non faceva alcun riferimento alla finalità di marketing". È comunque possibile disattivare la condivisione dei dati con Facebook dalle impostazioni dell'app.

Change.org, il Garante Privacy apre un'istruttoria sul trattamento dei dati
Change.org, il Garante Privacy apre un'istruttoria sul trattamento dei dati
WhatsApp, come disattivare la condivisione dei dati con Facebook
WhatsApp, come disattivare la condivisione dei dati con Facebook
L'UE ha chiesto informazioni a Facebook sui dati di WhatsApp
L'UE ha chiesto informazioni a Facebook sui dati di WhatsApp
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni