Nella giornata di ieri Apple ha diffuso gli inviti per il suo tradizionale evento di presentazione di settembre. L'appuntamento è particolarmente atteso dai fan dell'azienda perché sarà molto probabilmente la sede di presentazione degli attesissimi iPhone 12, iPhone 12 Max, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max; nella comunicazione ufficiale però sono nascosti degli indizi – o veri e propri easter egg – che rivelano quali potrebbero essere i nuovi prodotti che saranno svelati durante l'evento.

Il primo indizio non è esattamente indecifrabile, ma è nascosto nel modo in cui Apple ha formulato il suo invito, e per la precisione nel titolo. Time flies, o il tempo vola, è un riferimento piuttosto diretto al fatto che durante la presentazione si parlerà anche di Apple Watch. La casa di Cupertino ha un nuovo prodotto della serie in cantiere che dovrebbe essere lanciato proprio in questo periodo, e a questo punto l'appuntamento di martedì 15 settembre sembra sia il momento designato dall'azienda per mostrarlo al mondo.

Accedere al secondo indizio invece è leggermente più difficile, perché bisogna necessariamente utilizzare un iPhone o un iPad. Negli inviti ufficiali spediti da Apple è infatti presente un link che apre un'app di realtà aumentata, dove in primo piano rispetto alle immagini riprese dalla fotocamera appare il logo Apple che si trasforma nella data dell'evento. L'indizio in questione non è tanto la data – che tutti già conoscono – ma il fatto stesso che l'azienda abbia voluto inserire un elemento di realtà aumentata all'interno del suo invito.

Da tempo Apple punta su questa tecnologia, ma la sua presenza nell'annuncio dell'evento di martedì prossima fa presagire che uno o più prodotti presentati avranno la realtà aumentata come punto di forza: potrebbe trattarsi degli iPhone 12 Pro che utilizzeranno fotocamere LiDAR per applicazioni di AR più accurate che mai, oppure dei rumoreggiati Airtag, le targhette pensate per individuare gli oggetti perduti e che potrebbero funzionare manifestandosi sullo schermo di iPhone o iPad quando l'utente inquadra i dintorni con la fotocamera.