Il garante delle comunicazioni pakistano ha bloccato Tiktok nel paese accusandolo di aver fallito nel rimuovere i contenuti "immorali" e "indecenti". La messa al bando arriva poco più di un mese dopo che la Pakistan Telecommunication Authority ha bloccato le app di dating come Tinder e Grindr per lo stesso motivo. In Pakistan Tiktok ha registrato 43 milioni di download secondo l'azienda di analisi Sensor Tower, elemento che ha reso il paese il 12esimo mercato più grande al mondo in termini di installazioni. In tutto il mondo le installazioni sono pari a 2,2 miliardi.

La situazione per TikTok diventa quindi ulteriormente complessa in seguito al blocco dell'app in India, uno dei suoi mercati più ampi dove la realtà cinese ha perso un enorme potenziale bacino di utenti. In questo caso il blocco era arrivato in seguito alle accuse di supposta vicinanza dell'app con il Governo cinese, simili quindi a quelle mosse dal Presidente statunitense Donald Trump. Proprio gli USA rischiano di diventare il nuovo paese escluso da TikTok, ma in questo caso la situazione potrebbe risolversi prima della deadline fissata per il prossimo novembre.

Si tratta di una serie di messe al bando che rischiano di minacciare pesantemente la crescita dell'applicazione perché potenzialmente in grado di minare le nuove installazioni dell'app in mercati enormi e importanti come quello indiano e statunitense, oltre che in paesi fortemente attivi su queste piattaforme come il Pakistan. Secondo le autorità pakistane, TikTok avrebbe avuto una considerevole quantità di tempo per rispondere ai loro dubbi, ma l'azienda avrebbe fallito nel rispondere in maniera completa a queste richieste. Il rapporto sulla trasparenza pubblicato dall'azienda mostra che le autorità pakistane hanno richiesto il blocco di 40 account durante la prima metà del 2020, ma la piattaforma ha bloccato solamente 2 di questi account. "TikTok è una piattaforma inclusiva costruita sopra le fondamenta di un'espressione creativa" ha commentato l'azienda. "Speriamo di trovare un accordo per continuare a servire la comunità vibrante e creativa del paese".