(Foto: Royole)
in foto: (Foto: Royole)

Mancano giusto poche ore all'inizio della Samsung Developers Conference nel corso della quale il colosso coreano potrebbe mostrare al pubblico il suo primo smartphone con display pieghevole, eppure il gruppo non potrà fregiarsi del titolo di primo produttore al mondo a proporre una soluzione del genere. Il record spetta alla californiana Royole, che ha sorpassato i coreani a destra presentando pochi giorni fa un gadget finora mai neanche sentito nominare: Royole FlexiPai, un tablet con un display da 7,8 pollici in grado di piegarsi su se stesso e funzionare anche da smartphone.

(Foto: Royole)
in foto: (Foto: Royole)

L'aggeggio vede la luce al termine di una corsa che vede da anni contrapposti fior di produttori: da Lenovo a Huawei, passando per Lg e Samsung, da sempre in testa, e per questo forse la sua uscita avrà il sapore di una beffa per tutti i colossi coinvolti nella gara. A ciò va aggiunto che Royole FlexiPai non si può certo definire un prodotto dedicato al grande pubblico. Il gadget è basato infatti su una versione di Android 9 personalizzata dal produttore per fare fronte ai cambi di modalità del display, la cui area utilizzabile si estende o si dimezza a seconda di come viene utilizzato; provato in anteprima da The Verge, il sistema è stato giudicato funzionante ma poco appetibile, mentre l'esperienza d'uso del dispositivo è stata descritta come acerba e l'aspetto poco elegante.

(Foto: Royole)
in foto: (Foto: Royole)

Ciononostante, Royole Flexipai incorpora inoltre un processore di ultima generazione (che potrebbe essere un ancora inedito Snapdragon 8150, realizzato con processo produttivo a 7 nanometri), fotocamere da 20 e 16 Mpixel e una batteria da 3800 mAh. Il meccanismo di giunzione del display dovrebbe infine grantire 200mila cicli di piegamento e riapertura. Il prezzo chiaramente non è alla portata di tutti: parte da 1388 euro per il taglio di memoria interna da 128 GB per arrivare a 1539 per la variante da 256 GB; una prima versione dedicata agli sviluppatori si può già ordinare e il suo arrivo è previsto per il mese di dicembre.

(Foto: Royole)
in foto: (Foto: Royole)