Facebook ha nominato Adam Mosseri a capo di Instagram, il social network acquisito da Mark Zuckerberg che nel corso delle ultime settimane era rimasto senza guida dopo l'abbandono dei due co-fondatori, Kevin Systrom e Mike Krieger. Mosseri è un veterano di Facebook e negli ultimi 10 anni, dal 2008, ha lavorato all'interno del social network partendo dal ruolo di product designer e arrivando ad essere il responsabile del News Feed di Facebook e, in seguito alla ristrutturazione effettuata lo scorso maggio, vice presidente dei prodotti relativamente proprio ad Instagram.

"Siamo emozionati di affidare le redini di Instagram ad un leader con un forte background nel design e competenze nella semplicità e nella comprensione dell'importanza della comunità" hanno scritto Systrom e Krieger in una nota. "Sono valori e principi che sono stati essenziali per noi fin dal primo giorno di Instagram e siamo emozionati di farli portare avanti da Adam". L'arrivo di Mosseri a capo del social network non rappresenta di certo una sorpresa visto il suo coinvolgimento nell'app fino ad oggi e la sua competenza nel target che la piattaforma riesce a raggiungere.

Sarà però interessante vedere come Instagram cambierà nel corso dei prossimi mesi: ora che i due co-fondatori non sono più al comando, Zuckerberg e Mosseri hanno la completa libertà di azione sulla direzione che prenderà il social network fotografico. Situazione che probabilmente porterà a dei cambiamenti, soprattutto alla luce del fatto che proprio Instagram era finito da tempo al centro di un contenzioso tra Zuckerberg e i due fondatori, tanto da spingerli poi a lasciare l'azienda. Tra gli elementi scomodi, l'introduzione del menu laterale accessibile dai profili (è l'icona con le tre linee) e l'inclusione di un link verso l'app di Facebook all'interno di questo menu.