Apple l'aveva promessa per il mese di luglio, e da queste ore in effetti è finalmente scaricabile: la beta di iOS 14 è stata messa a disposizione dalla casa di Cupertino sui suoi server online e può essere scaricata sugli iPhone degli utenti interessati già da questo momento iscrivendosi al programma beta dell'azienda. Da oggi dunque non solo gli sviluppatori dunque potranno mettere le mani sull'aggiornamento in anticipo, ma anche i semplici appassionati che desiderano provare con mano in anticipo le novità contenute nel software e anticipate negli scorsi giorni dall'azienda.

Gli iPhone compatibili

La procedura per ottenere la beta di iOS 14 è quella descritta poco tempo fa su queste pagine. Le uniche due raccomandazioni da fare per chi desidera lanciarsi nella procedura sono quella di effettuare un backup dei dati presenti sul telefono e di controllare che l'aggiornamento sia compatibile con il proprio telefono. I dispositivi supportati sono tutti i più recenti fino ad arrivare all'iPhone SE di prima generazione, ovvero, in ordine inverso di arrivo sul mercato:

iPhone SE (2020);
iPhone 11, iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max;
iPhone XR, iPhone Xs e iPhone Xs Max;
iPhone X;
iPhone 8 e iPhone 8 Plus;
iPhone 7 e iPhone 7 Plus;
iPhone 6s e iPhone 6s Plus;
iPhone SE (2016)
iPod Touch (settima generazione).

Per molti ma non per tutti

La beta di iOS 14 è già del tutto funzionante e adatta a utilizzare iPhone su base quotidiana, ma trattandosi di un aggiornamento ancora in fase di sviluppo chi lo scarica e lo installa potrebbe incappare in alcuni problemi tecnici nell'uso del telefono; gli sviluppatori Apple del resto approfittano di questo programma proprio per perfezionare il codice sorgente appena scritto, e i problemi segnalati serviranno loro per correggere l'aggiornamento prima del debutto ufficiale previsto per questo autunno.

Quanto occupa e quanto dura l'aggiornamento

Chi non ha problemi con questa premessa può lanciarsi nella procedura di installazione, che però non sarà istantanea. I file da scaricare del resto occupano circa 2 gigabyte e a seconda della connessione disponibile potrebbero richiedere qualche minuto per il download; a questo va sommato il tempo richeisto per il backup preventivo (decisamente consigliato) e per l'installazione vera e propria, per un totale richiesto che potrebbe variare dai 30 ai 60 minuti circa.