La vicenda della nave portacontainer Ever Given incagliata nel mezzo del canale di Suez ha preoccupato per giorni migliaia di aziende e commercianti ma anche incuriosito milioni di persone in tutto il mondo. Non c'è Paese, social o testata dove non si sia parlato dei sei giorni passati dal cargo in mezzo al passaggio fluviale egiziano, e ora che l'incidente si è risolto non mancano i festeggiamenti. A omaggiare la procedura di sblocco andata a buon fine c'è anche il motore di ricerca Google, che da queste ore fa scattare una parata di piccole navi che scorre sotto la barra di ricerca ogni volta che l'utente cerca determianti termini legati al fatto.

Come vedere l'animazione di Google che celebra lo sblocco del canale di Suez

Le parole chiave da inserire nella casella di ricerca sono "Ever Given" o "Suez Canal". Il fenomeno si manifesta in tutte le versioni del motore di ricerca — sia all'interno dell'app per smartphone, sia sui browser nelle versioni destkop e mobile — ed è l'ultimo contributo di una serie di riferimenti e citazioni che la nave si è conquistata in tutto il mondo da parte di aziende, e persone. Dopo essere approdata tra le news in tutto il mondo, la Ever Given è diventata protagonista di meme, conversazioni online e offline, monologhi, pezzi comici e videogiochi.

Il fenomeno degli easter egg

L'omaggio di Google è qualcosa di più sottile e si chiama tecnicamente easter egg, o uovo di pasqua: in ambito informatico si tratta di una funzione divertente nascosta dagli sviluppatori di un software all'interno dei loro prodotti — ovvero di un trucchetto che sblocca una sorpresa, come quelle nelle uova di pasqua. In questo caso il trucco è inserire la parola chiave corretta nella casella di ricerca, mentre la sorpresa è rappresentata dalle navi in parata.

Google nasconde easter egg a decine all'interno dei suoi prodotti, e il motore di ricerca non fa eccezione: cercare "Pac-Man" ad esmpio fa apparire una versione del celebre videogioco con il logo di Google modificato per fare da scenario a una partita veloce che gli utenti possono giocare direttamente nel browser; la parola "anagramma" fa invece chiedere al motore di ricerca se non si stia cercando piuttosto le parole chiave "arma magna".