La piattaforma di condivisione video TikTok è utilizzata in larga parte da utenti giovani e giovanissimi, motivo per cui le preoccupazioni relative alla privacy dell'app e ai contenuti ospitati sui suoi server sono particolarmente sentite. Per questo motivo gli sviluppatori hanno inaugurato una nuova serie di regole per l'utilizzo dell'app dedicate esclusivamente ai minori, e pensate per rendere più sicura sia la loro esperienza di navigazione all'interno dei contenuti della piattaforma, sia le interazioni con gli altri iscritti.

Le restrizioni più stringenti saranno applicate agli utenti di età compresa tra i 13 e i 15 anni. Per questa categoria di iscritti, i nuovi account saranno resi automaticamente privati, ovvero non saranno consigliati dagli algoritmi di TikTok e vi potranno interagire solamente i follower che sono stati approvati dal proprietario del profilo. I video pubblicati da questi utenti potranno inoltre essere commentati soltanto dagli amici, oppure rimanere incommentabili; l'opzione che permetteva i commenti da parte di tutta l'utenza della piattaforma è stata rimossa.

Duetti e Stitch — due tipologie di contenuto che favoriscono il contatto tra gli utenti della piattaforma — sono ora riservati ai maggiori di 16 anni, anche se chi non è ancora maggiorenne potrà pubblicare e partecipare a questa tipologia di clip solamente con amici e follower approvati. Anche il download dei video è disponibile solo per i contenuti caricati da utenti con più di 16 anni, ma per i minorenni la possibilità di far scaricare le proprie clip ad amici ed estranei andrà comunque attivata nelle impostazioni.

In realtà molte di queste restrizioni si possono aggirare facilmente: per alcune, trattandosi di semplici impostazioni predefinite, basta visitare il menù privacy dell'app; per altre è sufficiente dichiarare un'età diversa dalla propria. TikTok ne è al corrente e del resto le novità introdotte non sono pensate per essere una soluzione definitiva al problema della privacy e della sicurezza online dei minori: chi li supervisiona dovrà comunque prestare attenzione a come l'app viene usata e — nel caso — controllarne il funzionamento con le opzioni presenti all'interno di TikTok.