9 Maggio 2019
14:08

Microsoft sta lavorando a un controller Xbox in Braille per non vedenti

Il gruppo ha brevettato un accessorio da applicare al retro del suo controller per Xbox che trascrive in Braille il testo visualizzato sullo schermo. In questo modo i giocatori con problemi alla vista potrebbero essere in grado di leggere le finestre di diaologo all’interno dei giochi e chattare con gli amici semplicemente sfiorando il retro del dispositivo.
A cura di Lorenzo Longhitano

Presto i giocatori non vedenti o con gravi problemi alla vista potrebbero sentirsi più a proprio agio davanti a una console Xbox. Stando a un brevetto Microsoft scovato in queste ore da LetsGoDigital, gli ingegneri della casa di Redmond starebbero lavorando a un dispositivo molto particolare da agganciare al retro del controller Xbox Elite Wireless: un pannello Braille capace di modificare in tempo reale le informazioni che ospita, replicando nel noto sistema di scrittura il testo visualizzato sullo schermo; grazie all'accessorio i giocatori potrebbero avere un'idea più precisa di ciò che sta avvenendo sullo schermo semplicemente sfiorando con le dita il dispositivo. La riscrittura in Braille del testo visualizzato permetterebbe inoltre di comunicare agevolmente in chat con i propri compagni di squadra durante le partite online, ma nel brevetto si parla anche di un sistema di conversione diretta dal parlato al Braille utile per le chat vocali e per le sessioni di live streaming.

Non è chiaro se la società abbia intenzione di trasformare il brevetto in un dispositivo vero e proprio, ma di sicuro il pannello Braille emerso in queste ore non sarebbe il primo gadget che la casa di Redmond decide di realizzare per rendere semplice a chiunque tuffarsi nel mondo dei videogiochi. L'anno scorso era stata la volta dell'Adaptive Controller, una versione del joypad di Xbox pensata per chi ha problemi motori o non può utilizzare entrambe le mani. Il gadget non ha la forma di un normale controller quanto piuttosto quella di una tavoletta di dimensioni generose; è costituito da pulsanti grandi e ben distinti e da un sistema di ingressi che consente di collegarvi periferiche di ogni tipo per simulare la pressione dei tasti. Entrato in commercio ormai qualche mese fa, ha reso più economico per un'ampia fetta di giocatori controllare il proprio alter ego sullo schermo esattamente come fa chiunque altro; la speranza è dunque che l'idea nata dagli ingegneri Microsoft si trasformi presto in un prodotto acquistabile nei negozi.

Ecco l'Xbox One dedicata a Fortnite
Ecco l'Xbox One dedicata a Fortnite
Quanto costa l'Xbox Series X a tema Halo Infinite
Quanto costa l'Xbox Series X a tema Halo Infinite
La nuova Xbox One è "Scarlet", una bestia di potenza: ecco quando uscirà
La nuova Xbox One è "Scarlet", una bestia di potenza: ecco quando uscirà
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni