"Ho tutto chiaro". È questo il motto del nuovo operatore low cost di Vodafone, Ho, pronto a scontrarsi con l'arrivo del concorrente Iliad e con la sua offerta estremamente aggressiva. Parte proprio dall'Italia la nuova strategia del colosso inglese, che nel nostro paese può già contare una lunga storia di prime volte, dalla telefonia fissa in fibra alle offerte convergenti, senza contare i manager che dall'Italia sono andati a guidare il gruppo. Ora, invece, è tempo di Ho, una nuova offerta low cost che si pone in diretta competizione con l'operatore francese sbarcato lo scorso mese in Italia.

Ho parte subito in quarta con un'offerta estremamente interessante: minuti illimitati e 30 GB di traffico dati in 4G al mese a 6,99 euro, con la promessa di eliminare ogni costo nascosto. Un'offerta che non solo può mettere in difficoltà Iliad, ma anche tutti gli operatori virtuali che si appoggiano a reti altrui e offrono sì abbonamenti a prezzi contenuti, ma non possono contare su infrastrutture e supporto delle realtà più grandi. Ho, invece, va a proporre un'offerta da 6,99 euro con tanti giga quanti quelli offerti dalla concorrenza ma appoggiandosi ad una delle reti più grandi d'Italia.

La possibilità di sottoscrivere questa offerta ha inizio da oggi con la vendita online e in 2.000 negozi, comprese edicole e supermercati. Nasce così il settimo operatore in Italia: Vodafone, Ho, Tim, Kena, Wind, Tre e Iliad, senza ovviamente contare gli operatori virtuali Fastweb, Poste e Coop Voce, tra gli altri. Un panorama che sottolinea un ambiente pienamente maturo e consapevoleper quanto riguarda gli utenti, che peraltro in Italia danno vita al più alto tasso di passaggio da un operatore all'altro proprio per seguire le offerte più favorevoli. In questo settore l'arrivo di Ho potrebbe davvero cambiare le carte in tavola, soprattutto nei confronti di Iliad e Fastweb, due realtà che negli ultimi mesi avevano puntato proprio sull'aspetto economico e di trasparenza.