Da oggi non sarà più possibile usufruire del mese di prova gratuito che Netflix ha sempre offerto ai nuovi clienti, consentendo a chi non era ancora abbonato al servizio di accedere alla possibilità di visionarlo per 30 giorni senza alcun tipo di spesa. Ad annunciarlo ufficialmente è una voce del centro assistenza presente sul sito ufficiale, dove viene chiaramente indicato che in Italia il servizio di prova gratuita non sarà più disponibile. In breve, da oggi per provare Netflix sarà obbligatorio abbonarsi per almeno un mese, pagando quindi la quota minima per un abbonamento che va dai 7,99 euro ai 13,99 euro a seconda della qualità scelta.

"Attualmente la prova gratuita non è disponibile nel tuo paese. Per iniziare l'abbonamento, vai su Netflix.com, scegli un piano e un metodo di pagamento, inserisci il tuo indirizzo email, imposta una password e inizia a guardare quello che vuoi" si legge nella pagina del supporto. "Gli abbonati possono accedere immediatamente all'intero catalogo Netflix di serie TV e film. Dopo aver iniziato l'abbonamento, sei libero di disdire quando vuoi". Non è chiaro il motivo per il quale l'azienda ha preso questa decisione, ma è facile immaginarlo; il mese gratuito consente ai furbetti di creare ogni mese una mail fittizia per continuare ad usarlo senza pagare. È probabile che Netflix abbia notato un aumento anomalo di questa pratica, optando per l'eliminazione della prova gratuita. "Stiamo testando la disponibilità e la durata di una prova gratuita per capire meglio come i consumatori valutano Netflix" ha spiegato l'azienda in una nota. "Questi test tipicamente variano in termini di durata e paesi, e potrebbero non diventare permanenti".

L'aumento dei prezzi negli USA

Non è peraltro l'unica modifica "economica" che colpirà il servizio nel corso dei prossimi mesi. Negli Stati Uniti l'azienda ha annunciato un aumento di prezzo che andrà ad impattare su tutte le tipologie di abbonamenti. Il piano Base passerà da 8 a 9 dollari, il pacchetto Standard (quello più diffuso) salirà da 11 a 13 dollari e il piano Premium (cioè quello che comprende il 4K) costerà 16 dollari anziché 14. In India e altri paesi il servizio ha invece proposto una nuova tipologia di abbonamento in fase di test: solamente 3 euro al mese ma solo se si guardano serie TV e film esclusivamente dallo smartphone.