Nuoce gravemente alla salute mentale. È la controindicazione che numerose personalità del mondo dei social media stanno tentando di rendere nota ai propri follower e che riguarda proprio l'abuso di Instagram e di altre piattaforme simili. Come riporta The Verge, un numero sempre maggiore di influencer sta iniziando a pubblicare occasionalmente scatti molto particolari, dove l'avvertenza compare ben in vista stampata sulla custodia dei propri smartphone, con una grafica che ricorda inequivocabilmente quella che campeggia sui pacchetti di sigarette venduti in tabaccheria. Le foto in questione sono diverse una dall'altra, ma scattate dallo stesso punto di vista: quello dell'autrice o dell'autore, ripreso davanti allo specchio con il dorso dello smartphone a riportare il messaggio a chiare lettere.

Non è un mistero del resto che l'abuso di social network non sia salutare. Per stessa ammissione di alcuni dei loro ex sviluppatori, queste piattaforme sono progettate per catturare l'attenzione degli utenti sfruttando meccanismi neurologici simili a quelli che stanno alla base delle dipendenze, e più di uno studio ha collegato la permanenza frequente e prolungata sulle loro pagine a depressione e senso di solitudine; non per niente negli ultimi anni le stesse aziende sviluppatrici hanno iniziato a promuovere un utilizzo più responsabile del loro software attraverso iniziative e modifiche alle app.

Per quel che riguarda le testimonianze fornite a The Verge dalle personalità avvistate con la particolare cover (che in realtà è in vendita da anni), vanno tutte nella stessa direzione: anche per personaggi da decine di migliaia di follower insomma "i social media sono una droga che provoca dipendenza" e che nonostante i complimenti che permette di ricevere per ogni singola foto, alla fine della giornata "lascia completamente soli". Il fatto che le foto di denuncia vengano pubblicate proprio su Instagram permette alle immagini di raggiungere un pubblico vasto, ma dà anche l'idea del rapporto di dipendenza che lega queste personalità al social network, senza i quali perderebbero una quantità di attenzioni e interazioni quotidiane alla quale sono ormai abituati.