Una lunga battaglia contro il cancro che pare non essere ancora terminata. Ad annunciarlo è Paul Allen, co-fondatore di Microsoft insieme a Bill Gates, sul suo profilo Twitter, dove ha spiegato di essere tornato a dover combattere il linfoma di Hodgkin che già aveva sconfitto nel 2009. Ma che ora, spiega sul suo profilo, è tornato. "Ho iniziato i trattamenti e i dottori sono ottimisti" spiega Allen. "Apprezzo il supporto che sto ricevendo e ci conto mentre affronto questa nuova sfida". Allen e Gates hanno fondato Microsoft il 4 aprile 1975, mentre la battaglia contro il cancro è iniziata pochi anni più tardi, nel 1983.

Dopo otto anni dalla sua fondazione, infatti, Allen ha dovuto lasciare Microsoft proprio a causa della lotta contro il linfoma di Hodgkin: il co-fondatore non è più tornato in azienda anche dopo averlo sconfitto in seguito ad un ciclo di radiazioni e un trapianto del midollo. Allen possiede comunque una buona fetta di azioni di Microsoft pari all'8 percento (circa 138 milioni di azioni) che di fatto lo ha reso miliardario, ma è anche proprietario dei Seattle Seahawk, una squadra di football, e della squadra di basket Portland Trail Blazer. Quando ha lasciato l'azienda era il 17esimo uomo più ricco del mondo, con Bill Gates in testa alla classifica.

Dopo aver lasciato l'azienda fondata con Gates e aver sconfitto per la prima volta il male che lo aveva colpito, Allen si è dedicato a diversi progetti, per lo più legati a ritrovamenti storici. Oltre al suo interesse nei viaggi spaziali – suo è lo Stratolaunch, l'aereo più grande del mondo – famosi sono i suoi ritrovamenti subacquei, come le navi americane affondate USS Lexington, Uss Juneau e USS Indianapolis, ma anche il cacciatorpediniere italiano Artigliere affondato durante la battaglia di Capo Passero dalla marina inglese