tim cook bocconi

Dopo le indiscrezioni sul rallentamento nelle vendite dei nuovi iPhone e dopo la notizia che l'azienda che si aspetta guadagni inferiori alle previsioni alla fine del prossimo trimestre, arriva un'altra indicazione del periodo di incertezza che Apple sta vivendo in questi mesi. Secondo quanto riferisce Bloomberg, il numero uno della società Tim Cook sarebbe intenzionato a mettere un freno al ritmo delle nuove assunzioni in azienda, finora rimasto particolarmente aggressivo. La comunicazione sembra sia stata data dallo stesso CEO ai dipendenti del gruppo, proprio nella mattinata successiva alla diffusione della lettera con la quale Apple comunicava di aver rivisto al ribasso le stime per il primo trimestre fiscale 2019.

Apple resta lontana anni luce dai primi licenziamenti, e la mossa non è neanche da interpretarsi come un preludio a uno stop completo delle assunzioni, anzi: interpellato al riguardo, Cook sembra essersi detto convinto che un blocco del genere non rappresenti la soluzione. Di fatto però mettere un freno al numero di nuovi assunti nasconde la volontà del gruppo di contenere i costi e capire come indirizzare al meglio le proprie risorse. Del resto è imperativo che Apple continui sempre di più a puntare anche su altri settori rispetto alla vendita dei dispositivi che è sempre stata il fulcro dell'azienda; il programma di ricambio scontato delle batterie e le tensioni tra Stati Uniti e Cina possono aver inciso temporaneamente sui conti, ma la crescente competitività degli avversari cinesi e la saturazione del mercato sono costanti con le quali la casa di Cupertino si troverà ad avere a che fare ogni trimestre di ogni anno.

Purtroppo Cook non ha fornito indizi su quale direzione intenda imprimere alla scelta di rallentare le assunzioni: nel corso dell'incontro il CEO non sembra aver specificato quali rami dell'azienda saranno toccati dalla decisione, limitandosi a precisare che alcuni gruppi ritenuti fondamentali per la crescita a lungo termine del gruppo — come quelli dedicati all'intelligenza artificiale — continueranno ad assumere nuovi impiegati allo stesso ritmo.