Decisamente in ritardo rispetto all'inizio del movimento #metoo, in questi giorni l'azienda argentina Tulipàn specializzata nella produzione di giocattoli erotici ha presentato al mondo una particolare tipologia di condom pensata per poter essere utilizzata solo in rapporti con il consenso di tutte le parti in causa. Il prodotto si chiama Placer Consentido, ed è un preservativo che in realtà non ha nulla di speciale in sé, ma che è contenuto in una speciale confezione che per essere aperta richiede l'intervento di due persone. Il concetto che sta al centro della trovata è che il consenso a un rapporto deve arrivare sempre da entrambe le parti coinvolte: ai bordi dell'involucro sono presenti infatti otto pulsanti che per il rilascio del coperchio vanno premuti in contemporanea. I pulsanti da premere sono posizionati in punti strategici e l'idea è che per raggiungerli tutti siano necessarie almeno quattro mani; altrimenti, la scatola rimane sigillata.

Per il momento il prodotto è stato mostrato a solo scopo promozionale e non andrà in commercio, ma c'è da dire che nel caso non avrebbe vita particolarmente felice: diversi siti hanno dimostrato che con un po' di sforzo e qualche contorsione è possibile utilizzare solo due mani per aprire le confezioni, il che confina Placer Consentido al ruolo di trovata pubblicitaria. Anche in questo caso però la campagna sembra dimenticare che si può cambiare idea in qualunque momento sull'opportunità o meno di portare a conclusione un rapporto — anche una volta aperta la confezione. Per questo motivo l'operazione sta costando parecchie critiche alla società produttrice, tra chi ha pensato che il prodotto stesse per finire effettivamente sugli scaffali e chi accusa la casa di volersi fare promozione sfruttando un tema delicato e importante. Di tutta l'operazione Placer Consentido a restare valido è il messaggio che tenta di veicolare, ovvero che "il consenso è la cosa più importante durante il rapporto".