Sony ha finalmente svelato la data di uscita e il prezzo della sua nuova console, PlayStation 5. Dopo averne annunciato il design e la disponibilità in due varianti diverse (una dotata di lettore di dischi e una esclusivamente digitale), l'azienda giapponese ha ora svelato anche quando i giocatori potranno mettere le mani sulla nuova console da gioco e, soprattutto, quanto dovranno pagare per poter entrare nella nuova generazione di videogiochi targati Sony. Il tutto arriva a pochi giorni di distanza dal reveal della concorrente Xbox, la cui data di lancio è prevista per il 10 novembre a un prezzo di partenza di 299 euro per la versione Series S e di 499 euro per la versione Series X.

PlayStation 5, invece, avrà un prezzo di partenza di 399 euro per quanto riguarda la versione esclusivamente digitale (e quindi non dotata di alloggiamento per i dischi fisici) e di 499 euro per la variante con lettore di Blu-Ray. Prezzi che quindi vanno a competere molto da vicino con quelli della concorrente, lasciando ai giocatori una scelta che a questo punto dovrà basarsi soprattutto sui giochi in esclusiva e sui servizi che le due console possono offrire. Nel caso di Xbox, per esempio, il Game Pass rappresenta un elemento molto ghiotto, mentre nel caso di PlayStation l'azienda punterà probabilmente sulle esclusive che in questa generazione sono riuscite a spingere fortemente le vendite della sua console e sulla PlayStation Plus Collection, una raccolta di grandi esclusive del passato disponibile al lancio.

Durante l'evento di questa sera Sony ha infine annunciato anche la data di lancio di PlayStation 5, che arriverà sugli scaffali dei negozi italiani il prossimo 19 novembre 2020. In alcuni paesi arriverà una settimana prima, il 12 novembre. A partire da quel giorno i giocatori di tutto il mondo potranno quindi mettere le mani sulla prossima generazione di console Sony. Come previsto da ormai diversi mesi, il lancio delle due console next gen arriverà quindi a distanza molto ravvicinata, elemento che renderà la stagione invernale e, soprattutto, quella natalizia un vero e proprio campo di battaglia nel settore videoludico.