In mezzo a novità alle quali guardare con entusiasmo come l'arrivo su iPad, di quando in quando gli aggiornamenti di WhatsApp riguardano caratteristiche minori come quella che sta per arrivare a giorni: la possibilità di pubblicare su Facebook gli status scritti e pubblicati sulla piattaforma di messaggistica istantanea. La notizia l'ha riportata WaBetaInfo, che ha specificato come l'opzione non sia ancora disponibile ma sia prevista per l'arrivo in una delle prossime versioni dell'app.

Stando alla descrizione della caratteristica, sembra semplicemente che la sezione di WhatsApp dedicata a pubblicare nuovi status si doterà di un pulsante per esportare il contenuto anche su Facebook, in modo che le foto e gli interventi pensati per un pubblico più vasto rispetto a quello dei contatti telefonici possano finire comodamente anche sul social network blu. Messa così è difficile che in molti possano trovare utile la funzionalità in arrivo, anche perché gli status — gli aggiornamenti della propria condizione che rimangono visibili ai contatti sulla piattaforma per una durata di 24 ore — già ora non sono particolarmente popolari su WhatsApp.

In effetti la caratteristica annunciata ha probabilmente poco a che vedere con qualcosa di sentito come urgente dagli utenti; piuttosto, la mossa si inserisce nel quado degli sforzi che Facebook sta facendo ormai da tempo per unificare le piattaforme sotto il suo controllo e soprattutto per fare incetta di contenuti freschi provenienti dalle piattaforme sorelle. È successo con Instagram — le cui Stories ora compaiono in bella vista sia su Facebook che su Messenger — e succederà a breve con WhatsApp: in comune rimarrà ovviamente la discrezionalità degli utenti, che potranno sempre decidere di mantenere i contenuti soltanto sulla piattaforma nei quali li hanno generati.