Presto gli utenti di WhatsApp che passano da iPhone a uno smartphone Android, e viceversa, non dovranno più preoccuparsi di perdere le conversazioni scambiate fino a quel momento con i loro contatti. È la conseguenza naturale di una novità attesa da molto e finalmente in arrivo sulla piattaforma di messaggistica istantanea: la possibilità di usare la versione completa dell'app (e non dunque WhatsApp Web) da più dispositivi diversi. La conferma è arrivata dalla comunità di utenti WhatsApp che fa capo a WABetaInfo, portale che da tempo riferisce in anteprima di tutte le novità che riguardano l'app.

Il portale aveva intercettato già da tempo il lavoro degli sviluppatori sul supporto a più dispositivi: la novità dovrebbe essere disponibile tra poche settimane o mesi, e rendere possibile utilizzare WhatsApp da più telefoni, oppure da un telefono e un tablet, senza dover ricorrere al surrogato WhatsApp Web, disponibile tramite browser e comunque accessibile solo se il dispositivo primario è connesso a Internet. Stando a ulteriori novità emerse in queste ore, sembra però che i dispositivi in grado di accedere a WhatsApp contemporaneamente non dovranno necessariamente funzionare sul medesimo sistema operativo.

Come avviene già con Telegram e con altre app di messaggistica, un account WhatsApp associato a un telefono Android potrà insomma sincronizzare le chat con un iPad o un iPhone, e lo stesso potrà avvenire tra i dispositivi Apple e quelli con sistema operativo Google: il formato della banca dati che contiene le conversazioni sarà il medesimo per entrambi i sistemi, il che renderà possibile anche il passaggio dei backup da una piattaforma all'altra. Trattandosi di una caratteristica intercettata in anticipo e non di un annuncio ufficiale, resta però difficile sapere con precisione quando le chat di WhatsApp diventeranno effettivamente intercompatibili.