Una delle minacce a cui vanno incontro gli utenti Instagram che hanno perso l'accesso al proprio account a causa di hacker è la perdita delle foto e dei video che hanno pubblicato sulla piattaforma. Spesso infatti chi prende possesso illecitamente di un account altrui lo fa con lo scopo di acquisirne i follower portando però avanti messaggi e contenuti diversi rispetto a quelli del legittimo proprietario, i quali vengono per l'appunto eliminati. Da oggi all'interno del social è presente una misura di sicurezza aggiuntiva che permetterà agli utenti — una volta riottenuto l'accesso al proprio profilo — di ripopolarlo immediatamente con le foto e i video che erano stati cancellati: si chiama Eliminati di recente, ed è una sezione del social che custodisce e conserva temporaneamente tutti i post recentemente cancellati.

Come funziona le sezione Eliminati di recente di Instagram

La nuova sezione — ha spiegato Instagram con un intervento sul suo blog — si comporta come una sorta di cestino: raccoglie cioè tutti i contenuti che vengono eliminati dal proprio profilo. Dalle foto alle storie, passando per Reel e video di IGTV, tutto il materiale che viene eliminato dal profilo non viene cancellato immediatamente dai server di Instagram ma spostato nella sezione Eliminati di recente dove resta per 30 giorni prima di sparire. La novità permette agli utenti di cambiare idea sulla pubblicazione di un contenuto anche dopo averlo eliminato, ma ha un significato particolarmente importante per chi perde l'accesso al proprio account a causa di intrusioni esterne.

La protezione contro gli hacker

La sezione Eliminati di recente è infatti protetta da misure di verifica dell'identità. Ogni volta che si tenta di ripristinare un contenuto all'interno della sezione, e soprattutto ogni volta che si tenta di eliminare un contenuto definitivamente in anticipo rispetto ai 30 giorni di tempo di permanenza, Instagram chiederà all'utente la conferma di essere realmente il proprietario dell'account: questo avverrà con metodi alternativi rispetto ai consueti nome utente e password — che in un attacco hacker si suppone siano stati rubati.

In questo modo, anche se i profili dovessero finire compromessi da un attacco hacker, il danno sarà temporaneo. Gli utenti colpiti potranno far tornare le loro pagine al proprio aspetto originale una volta che ne avranno recuperato l'accesso — con l'aiuto dei moderatori e degli strumenti interni alla piattaforma.