Ormai non si contano più le resurrezioni del Commodore 64, il leggendario computer domestico che ha contribuito a definire l'immaginario videoludico degli anni '80. La macchina gode di talmente tanto affetto da parte dei fan da essere diventata oggetto di remake più o meno ufficiali a partire dagli anni 2000 in poi, ma l'ultimo annunciato potrebbe essere tra i più fedeli all'originale. Si chiama TheC64 e oltre a replicare il design dell'originale vanta anche dimensioni in scala 1:1 e una tastiera meccanica funzionante.

A presentarlo in queste ore è stata Retro Games Ltd, che alle spalle ha già altre operazioni vintage dedicate proprio al celebre computer britannico. L'ultima — TheC64Mini — era una riedizione della macchina da gioco in formato compatto, proposta sulla scia di di quanto già fatto con successo da Nintendo per le sue console a 8 e 16 bit. La versione proposta allora però aveva deluso i fan che si aspettavano di poter utilizzare la tastiera del dispositivo. Ecco perché la riedizione proposta in queste ore arriva a grandezza naturale e con tastiera funzionante, insieme a una replica del joystick originale e ovviamente a una porta HDMI per il collegamento con gli schermi esterni.

Il chip che muove il dispositivo non è l'originale, ma una piattaforma più potente e versatile sulla quale si appoggiano programmi per l'emulazione della vecchia macchina. Nella memoria oltre alla riproduzione dell'interprete BASIC risiedono 64 giochi preinstallati, tra classici degli anni '80 e titoli programmati e pubblicati in anni più recenti, ma non manca la possibilità di utilizzare il dispositivo con le immagini-cassetta dei giochi originali, convertiti in ROM da caricare su una qualunque chiavetta USB.

Per avere TheC64 tra le mani occorrerà però aspettare la stagione natalizia. Il dispositivo sarà messo in commercio a partire dal 5 dicembre e si potrà acquistare anche in Italia. L'unico problema è il prezzo, che non sarà esattamente competitivo: 120 euro.