Le forme sono quelle del Commodore 64, così come sono vintage il joystick in stile retrò e i giochi che consente di controllare. Ma non chiamatelo Commodore 64 o, se volete farlo, fatelo sottovoce. Già, perché il TheC64 è figlio di un'operazione particolare: è a tutti gli effetti una copia in miniatura di uno dei computer più famosi della storia che consente di accedere a 64 giochi storici del Commodore 64, ma non è stato realizzato da chi oggi ha i diritti del marchio, cioè la Commodore Holdings Bv. Il TheC64 è invece frutto del lavoro della Retro Games LTD, che ben si guarda dall'utilizzare il nome Commodore sul packaging e sul sito. Di fatto, però, quella disponibile nei negozi è una vera riedizione dello storico PC.

Partiamo dall'offerta: nella scatola troverete una versione rimpicciolita del Commodore 64, un joystick e cablaggi vari, tra cui l'immancabile cavo HDMI che consente di giocare sì ai vecchi giochi, ma sulle televisioni di ultima generazione. Insomma, non dovete rispolverare la TV a tubo catodico per poter tornare a giocare ai classici del passato. Il TheC64 è d'altronde frutto di un'ondata di nostalgia che ha portato anche Nintendo a ripresentare le sue NES e Super Nintendo in formato mini ma adattate ai nuovi schermi. Il TheC64 vuole fare proprio questo, mettendo a disposizione dei giocatori 64 giochi preinstallati e diverse funzionalità.

Prima di tutto, però, è bene specificarlo: la tastiera di questa nuova versione non funziona realmente, ma è solo un pezzo di plastica. Le novità sono gli ingressi USB e HDMI, che consentono di collegare il joystick fornito nella confezione, una tastiera (vera), un controller USB e un cavo HDMI. Se da un lato le forme della console rappresentano una simpatica curiosità da mostrare in salotto, lo stesso non si può dire del joystick; non solo è piuttosto plasticoso e poco accattivante, ma restituisce anche una sensazione di fragilità durante l'uso che mina per certi aspetti l'esperienza di gioco.

È anche vero che stiamo parlando della riedizione di un computer arrivato sul mercato nel 1982, quando i suoi 8 bit erano in grado di offrire una grafica e un sonoro nettamente migliori di quelli della concorrenza. Il motivo del suo nome? I 64 kB di RAM. I giochi sono 64 – potete visionare la lista completa sul sito ufficiale – tra cui alcune piccole perle come California Games, Impossibile Mission e Paradroid. È inoltre possibile caricare altri programmi come giochi e utility attraverso una procedura descritta sul sito del prodotto. TheC64 è disponibile ad un prezzo di 79 euro.