2.329 CONDIVISIONI
4 Dicembre 2012
11:28

Il web si appassiona al furto della Google Car a Bari. Ma forse è una bufala

Durante un’operazione di mappatura delle strade del capoluogo pugliese una delle celebri Google Car sarebbe stata rubata, per poi essere ritrovata priva delle apparecchiature necessarie per le rilevazioni. La strumentazione però ha continuato a funzionare e su Maps è possibile osservare il percorso dei malviventi, fuggiti in scooter. Alcune immagini però mettono in dubbio la notizia circolata in rete.
A cura di Redazione Tech
2.329 CONDIVISIONI

In queste ore sta circolando in rete la notizia del furto di una Google Car a Bari. Secondo la storia, una delle automobili utilizzate per mappare le strade con il servizio Street View sarebbe scomparsa durante uno dei sopralluoghi nel capoluogo pugliese. Difficile che i ladri l'abbiano scambiata per una comune automobile, vista l'appariscente strumentazione montata sul tetto, eppure ciò non avrebbe impedito ai malfattori di appropriarsene, dandosi poi alla fuga. Poco dopo l'auto sarebbe stata ritrovata dai Carabinieri, ma spogliata di tutta l'apparecchiatura per le rilevazioni. I due malfattori autori del furto, secondo testimoni, avrebbero caricato la speciale videocamera di Google su uno scooter, scomparendo tra i vicoli della città vecchia. Peccato però che la strumentazione continuasse a funzionare, procedendo alla regolare mappatura delle strade percorse dai due geni del furto. Risultato? Su Google Maps sarebbe possibile osservare l'intero percorso di fuga dei ladri, posizionando "Pegmen" (l'omino di GMaps) nella zona vicina al porto.

IPOTESI BUFALA – La notizia in realtà potrebbe essere una bufala, una delle tante che circolano in rete. Utilizzando StreetView per navigare tra i vicoli della città pugliese infatti, è possibile vedere riflessa nelle vetrine dei negozi l'immagine della bicicletta di Google (utilizzata al posto dell'automobile nei percorsi più stretti ed impervi) il che lascia pensare che le rilevazioni non siano originate dall'apparecchiatura "rubata", piuttosto dalla normale mappatura portata avanti da BigG.

2.329 CONDIVISIONI
GanGnam Style, PSY è il Re Mida del web
GanGnam Style, PSY è il Re Mida del web
Nel mondo del Mago di Oz con Google Chrome
Nel mondo del Mago di Oz con Google Chrome
4.074 di Viral Tech
Google, nel 2012 raccolta pubblicitaria superiore a tutta la stampa cartacea USA
Google, nel 2012 raccolta pubblicitaria superiore a tutta la stampa cartacea USA
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni