A quanto pare non è ancora arrivato il momento del debutto per gli smartphone con schermo pieghevole. Samsung Galaxy Fold — uno dei più chiacchierati esemplari della sua categoria — sarebbe dovuto arrivare questa settimana sugli scaffali negli Stati Uniti, ma il suo lancio è stato posticipato a data da destinarsi dopo che le prime unità finite nelle mani dei recensori hanno finito col rompersi fin troppo facilmente. I problemi, segnalati prima dell'inizio del weekend, hanno tutti riguardato gli schermi delle unità finite in prova alla stampa, che hanno presentato malfunzionamenti di vario tipo facendo dubitare dell'affidabilità dei dispositivi. Nel fine settimana, in una comunicazione inviata ai clienti che hanno già preordinato il dispositivo, Samsung ha spiegato loro che per avere il gadget avrebbero dovuto attendere ancora.

Nella missiva Samsung racconta i risultati delle analisi compiute dai suoi tecnici sulle unità rimaste danneggiate nel corso dei test, spiegando di aver riscontrato due problemi: intanto il complesso meccanismo che fa da cerniera al dispositivo rischia di lasciar passare al suo interno dei detriti che, accumulandosi sotto lo strato dello schermo, potrebbero danneggiarlo; inoltre mancano del tutto indicazioni sull'importanza della pellicola protettiva adesa al pannello pieghevole, che non va tolta per nessun motivo e la cui assenza può danneggiare il gadget in modo grave. Il gruppo chiude la comunicazione assicurando ai suoi clienti che in questi giorni si occuperà di "rafforzare la protezione del display" e "rendere chiara l'importanza della pellicola". Dalle parole utilizzate sembra escluso che il gruppo abbia deciso di rimettere mano alla cerniera di giunzione — un'operazione che richiederebbe di riprogettare parte del gadget e potrebbe durare settimane — ma la nuova data di lancio resta comunque ignota e dovrebbe essere comunicata nel corso delle prossime settimane.