Troppe cose da fare e una sola vita per farle. É stata la frase che molti di noi si sono ripetuti per anni. Ma la realtà sta cambiando e se cinquant'anni fa si era conquistato "solo" il conforto di non spendere troppo tempo nel lavaggio degli indumenti e delle stoviglie, adesso l'avvento e la diffusione capillare di Internet e del web, l'esplosione della robotica, dell'Internet Of Things e della domotica ci stanno regalando nuovo tempo tutto per noi. Ecco le soluzioni efficaci che ci fanno risparmiare tempo e denaro.

L'avvento degli assistenti vocali

La diffusione degli assistenti vocali è un chiaro segno che la domotica piace e sta prendendo piede. In grado di interfacciarsi con tutti gli elettrodomestici collegati in rete, sono facilissimi da usare: basta accendere il dispositivo con un comando vocale e fare la propria richiesta. L'assistente vocale può anche far partire la tua musica preferita, dare informazioni generali, sul meteo, prendere nota di una lista di cose da fare. Insomma, a metà tra un jolly e un maggiordomo attento e servizievole.

Il robot che pulisce da solo

Il sogno di ogni single e anche di ogni assistente per la pulizia privata è l'aspirapolvere robot – che dialoga anche con gli assistenti vocali più conosciuti (Amazon Alexa e Google Assistant) – che pulisce il pavimento da solo, evita gli ostacoli e si autogestisce. Questa non è una fantasia, ma è la realtà di iRobot, azienda americana leader nel campo della robotica. Il prodotto di punta dell'azienda è iRobot Roomba i7+, dotato di una tecnologia (Dirt Detect Technology) che gli permette di passare più volte nelle zone di maggior passaggio e quindi più sporche. Grazie ai suoi filtri speciali, anche le particelle più piccole vengono raccolte senza dispersione e inserite in un cassetto senza sacchetto. Inoltre la sua forma e il sistema di doppie spazzole contro rotanti multi-superficie garantiscono alte prestazioni, riuscendo a pulire ogni superficie anche morbida come i tappeti, sotto i mobili, sotto i letti e le tende o lungo le pareti. Il tutto senza problemi di cavi o fili. Non solo. Roomba i7+ si svuota da solo una volta che torna alla sua base: la Clean Base™ Automatic Dirt Disposal, infatti, svuota automaticamente il contenitore raccogli polvere del robot dentro un sacchetto la cui capacità è 30 volte superiore a quella del Roomba. Così chiunque può dimenticarsi di questa tediosa incombenza anche per mesi.

La casa domotica

Sei uscito per correre in ufficio e una volta sul posto ti ricordi di aver lasciato le luci accese? Se hai una casa intelligente, non è un problema. Oggi bastano un’app e uno smartphone per gestire da remoto le tapparelle, le luci, l'impianto di riscaldamento e di raffreddamento senza alcun ostacolo. Non c'è solo la gestione, ma anche il controllo dei consumi. Gli apparecchi domotici più diffusi permettono di controllare i consumi energetici e, quando si sta per superare la soglia consentita, è possibile disattivare l'apparecchio elettronico che non è fondamentale in quel momento. Ma a queste funzioni si aggiunge anche la possibilità di impostare degli scenari automatici che ti aiutano nella gestione di tutta la casa: per esempio, puoi impostare lo scenario "mattina" e, "miracolosamente", appena la sveglia suona, le tapparelle si alzano, il riscaldamento si accende, si disattiva l'allarme e il profumo del caffè inizia a diffondersi per la casa. Se non è un buon risveglio questo…

Una cucina smart

Siamo abituati ormai a pensare che la domotica serva soprattutto per la gestione di apparecchi come TV e stereo, invece può essere di supporto anche in cucina. Stai tornando di corsa dal lavoro e hai in programma una cena tra amici? Esistono forni smart che si collegano da remoto e si accendono non appena lo richiedi, così puoi preriscaldare il forno per i canonici 200° C e sfornare le lasagne, puntualmente e senza intoppi. Hai degli avanzi in frigorifero e non sai come "assemblarli" per cena? Esistono delle app specifiche dove, selezionati i pochi ingredienti trovati in frigo, ti aiutano a stimolare la fantasia, proponendo delle ricette perfette per cucinare senza sprechi. Ma esistono frigoriferi che non solo parlano, ma ti permettono di verificare cosa c'è all'interno tramite uno smartphone, oppure di impostare un calendario da condividere con tutta la famiglia dove si mostrano gli impegni della settimana. Ma gli elettrodomestici che si possono collegare in Internet ormai sono in aumento e rappresentano il trend del futuro: cappe aspiranti, macchine da caffè, lavastoviglie e lavatrici sono sempre più spesso dotate di un indirizzo IP, un codice che identifica il dispositivo sulla rete, e possono trasmettere e ricevere informazioni. Sarà sempre più facile andare a fare jogging al mattino e trovare la lavastoviglie pronta da scaricare al tuo ritorno, anche senza averla preimpostata.

La sicurezza smart

Il tema sicurezza è stato quello che ha dato il via alla casa smart. I sensori di movimento e di luce sono stati i primi a essere pensati per creare un sistema di sorveglianza e videosorveglianza. Ora i sistemi antintrusione sono sofisticati e gestiti da smartphone. Se ti dimentichi di inserire l'allarme lo puoi fare anche dopo ore e, poi, puoi anche simulare la tua presenza impostando uno scenario ad hoc per evitare che i malintenzionati vengano a disturbare quando la casa è vuota.