Provate a pensare di arrivare a casa, di aver dimenticato le chiavi e di avere un cane che, dall'interno, vi apre la porta di casa. I più visionari lo interpreterebbero con una considerazione: l'arrivo dei robot nella vita di tutti i giorni potrebbe essere un passo più vicino del previsto. I temerari si limiterebbero a un: "Inquietante…". Ma la giusta considerazione è la prima. Lo dimostra il nuovo esemplare della società di robotica Boston Dynamics, "SpotMini", il cane-robot che è in grado di aprire la porta in completa autonomia. E non fa solo questo.

La società racchiude il funzionamento del robot in un video della durata di 45 secondi, dal titolo "Ehi, amico, mi daresti una mano?". Il cane si dirige verso la porta, estende il suo braccio meccanico (realizzato a mo di artiglio), afferra la maniglia della porta e la apre. La robotica che diventa (quasi) inquietante. SpotMini, il robot a quattro zampe sviluppato dalla casa di robotica di Boston, "si adatta perfettamente a una casa o a un ufficio". Il suo peso varia dai 25 ai 30 kg, ed è in grado persino di raccogliere e di sistemare gli oggetti grazie al braccio meccanico e al sensore di percezione. La sua autonomia, con una ricarica completa, è di novanta minuti, il tempo di una partita di calcio.

La casa di produzione, la Boston Dynamics, ha presentato SpotMini nel 2016, promuovendolo come alleato robotico per lavare i piatti, buttare la spazzature e svolgere altre faccende in casa. Con i suoi sensori, le telecamere di profondità, il giroscopio a stato solido (IMU) e i sensori di propriocezione negli arti è in grado di svolgere le attività più disparate. E dal "cappello" della Boston Dynamics è uscito un altro robot all'avanguardia, Atlas, che esaudisce un altro sogno e va verso un mondo sempre più dominato dalla robotica.

Atlas pesa 167 chili, è in grado di mantenere l'equilibrio anche dietro a una spinta o su terreni non proprio lineari. Può camminare in autonomia, solleva, trasporta e manipola gli oggetti che trova nel suo percorso. E riesce anche ad arrampicarsi. Un sogno? No, è la pura realtà. Se odi occuparti delle faccende domestiche o sei una frana con il giardinaggio e le attività di manutenzione della casa, forse ti converrà aspettare solo poco tempo. Perché la rivoluzione della robotica, adesso, è più che mai imminente.