Secondo un recente studio di Pew Research Center, i video su YouTube che vedono protagonisti i bambini al di sotto dei 13 anni ottengono il triplo delle visualizzazioni rispetto ai video in cui non compaiono. A questo dato, l'istituto americano, vi è arrivato prendendo in esame un elenco di canali YouTube con oltre 250.000 iscritti, in un periodo compreso tra le fine del 2018 e l'inizio del 2019. E, sebbene solo una minima parte dei video condivisi all'interno di questi canali avesse come protagonisti i bambini, l'istituto evidenzia però come questi video abbiano in effetti ottenuto un numero di visualizzazioni tre volte più alto di quelli senza bambini come protagonisti. "Il piccolo sottoinsieme di video indirizzati direttamente a un pubblico giovane e che mostrano bambini di età inferiore ai 13 anni", scrive il Pew Research Center, "è molto più apprezzato di qualsiasi altro contenuto identificato in questa analisi, parametro misurato tenendo conto delle visualizzazioni".

Se i bambini sono protagonisti di video su YouTube ottengono il triplo delle visualizzazioni rispetto ad altri video. È questa la conclusione di un recente studio del Pew Research Center, istituto americano che è solito analizzare come vengono usati gli strumenti digitali. Dai canali presi in osservazione, sebbene quella con protagonisti i bimbi fosse solo una piccola parte dei video condivisi, dalla ricerca emerge che proprio quella piccola parte riesce a totalizzare il triplo delle visualizzazioni rispetto a quei video in cui non figurano bambini.

Sembra che da un po' di tempo molti video creator abbiano intercettato questo trend e cominciato a realizzare video con bambini come protagonisti, consapevoli anche del fatto che proprio i bambini stanno diventando sempre di più grandi fruitori di video su YouTube. Un esempio che si può citare da questo punto di vista è "The Ace Family", un canale che ha totalizzato oltre 16 milioni di iscritti in meno di tre anni, dove una giovane famiglia racconta le proprie vicissitudini. Ogni video riesce a totalizzare in media 4 milioni di visualizzazioni, avendo come protagonista la piccola bimba della famiglia.

Ma sono tanti i creator che, comprendendo il grande potere dei bimbi inn video, decidono addirittura di ospitare famiglie con bimbi all'interno dei propri video. Come ha fatto di recente Jake Paul che gestisce il suo canale con oltre 19 milioni di iscritti. In uno degli ultimi suoi video, con protagonista un minore, si nota in effetti il triplo delle visualizzazioni medie, di solito intorno ai 3/4 milioni. È inevitabile pensare che questo trend significhi per i creator maggiori entrate pubblicitarie, proprio in virtù del fatto che le visualizzazioni triplicano. Sono comunque dati che arrivano nel momento in cui YouTube è entrata nel mirino della Federal Trade Commission per la supposta violazione della legge federale sulla privacy dei bambini. Si prevede, anche in questo caso, una multa molto pesante.