Secondo alcune indiscrezioni pubblicate in un articolo del New York Times, Mark Zuckerberg vorrebbe imporre ai suoi dirigenti di usare solo cellulari Android, boicottando di fatto i prodotti Apple. Il creatore di Facebook non avrebbe preso con filosofia le ultime dichiarazioni critiche del CEO di Apple sul suo social network. La vicenda risalirebbe a diversi mesi fa, quando, dopo lo scoppio dello scandalo di Cambridge Analytica, durante una intervista Tim Cook espresse pareri molto critici nei confronti di Facebook. La società non ha confermato tali indiscrezioni.

Boicottare i prodotti Apple

A quanto pare Zuckerberg si sarebbe infuriato talmente tanto con Tim Cook da ordinare ai suoi dirigenti di abbandonare gli iPhone a favore dei dispositivi Android. Tutto questo se risultasse vero sarebbe avvenuto diversi mesi fa, quando nell’aprile scorso Cook fece delle dichiarazioni piuttosto pesanti nei confronti di Facebook, criticando le sue mancanze in termini di privacy nei confronti degli utenti, in buona parte condivisi con Apple. Le affermazioni riguardano soprattutto lo scandalo ancora caldo di Cambridge Analytica.

"La privacy per noi è un diritto umano. È una libertà civile".

L'ira di Zuckerberg

L’articolo del Nyt è un rapporto più ampio che riguarda la crisi di Facebook e le sue ultime disavventure, fin dal 2016, analizzando anche i problemi relativi alle presunte ingerenze russe durante le elezioni presidenziali e i tentativi – poco efficaci – per limitarne gli effetti. La società non ha risposto alle richieste di conferma riguardo a queste indiscrezioni. Del resto non sappiamo nemmeno fino a che punto sarebbe fattibile tale proposito, Zuckerberg si limitò allora a definire diplomaticamente le affermazioni di Cook come "estremamente disinvolte”. Dietro le quinte – secondo il Nyt – Facebook avrebbe anche assunto una società di affari pubblici, i cui addetti ai lavori avrebbero scritto articoli negativi sulla Apple.