guy-adamms-twitter-censura

Alla fine è stato riattivato con tante scuse l'account Twitter del giornalista britannico del The Independent, Guy Adams, che aveva criticato sul social network la trasmissione in differita della cerimonia inaugurale delle Olimpiadi e di alcune gare, da parte della televisione Nbc.

Dopo la sospensione dell'account, il popolo di Twitter aveva invaso di commenti il sito di microblogging, accusando il social network di avere anteposto interessi commerciali rispetto alla sua missione di veicolo delle opinioni di tutti, oggi arrivano le scuse ufficiali di Twitter pubblicate in comunicato stampa sul blog:

Vogliamo chiedere scusa per la parte di questa storia in cui abbiamo fatto un pasticcio. Il team che lavora a stretto contatto con la NBC Olympics nell’ambito della nostra partnership ha proattivamente identificato un Tweet che era in violazione delle norme Twitter e li ha incoraggiati a presentare una richiesta di assistenza al team per segnalare la violazione. Il nostro team non conosceva l’altra parte della storia e ha agito in base a quanto avrebbe fatto con chiunque altro.

Dal canto suo, la Nbc ha emesso un comunicato, in cui ha voluto precisare che la loro richiesta riguardava esclusivamente la pubblicazione di un indirizzo, e dunque di una informazione personale, operazione esplicitamente vietata dallo stesso regolamento di Twitter. Adams, tuttavia, in uno dei suoi tweet di difesa, ha spiegato che l'indirizzo da lui postato era ed è pubblico, mentre la regola del sito si riferisce esclusivamente a indirizzi privati.