È rimasto collegato per giorni alla piattaforma di streaming online Twitch, videogiocando per i suoi spettatori per dieci ore al giorno nel tentativo di raccogliere il denaro necessario alle cure del padre malato. È la storia di un giovane canadese che sul servizio di condivisione video risponde al nome utente di zylTV, e che nel corso della sua maratona di streaming è riuscito a raccogliere più di 8.000 euro partendo da poche decine di spettatori.

Il ragazzo in effetti non è particolarmente seguito su Twitch, e anzi prima della vicenda non era per nulla noto alla comunità dei giocatori. Nonostante questo ha comunque deciso che rivolgersi agli utenti del sito avrebbe potuto contribuire in qualche modo a pagare le cure del padre, malato tumorale al quarto stadio con una diagnosi che risale a settembre dell'anno scorso. Solo dopo alcuni giorni di dirette a tema Fortnite gli sforzi del giovane sono diventati virali, e in particolare dopo che alcuni utenti con un buon seguito alle spalle si sono accorti della vicenda e hanno deciso di supportarlo economicamente con una piccola donazione, ma soprattutto di pubblicizzare l'iniziativa.

A pochi minuti dalla condivisione da parte del giocatore di Fortnite coL MackWood l'appello ha fatto breccia nella comunità, finendo ricondiviso anche all'interno di diverse sottosezioni di Reddit. In poco tempo la soglia di denaro chiesta inizialmente dal giovane è stata raggiunta e superata — fatto che permetterà al padre di proseguire con le cure — ma non solo: alle donazioni giunte dagli spettatori si è aggiunto l'intervento di altri due giocatori canadesi si sono offerti di pagare al ragazzo e al padre un viaggio a New York, dove a fine luglio si terranno le fasi finali della Fortnite World Cup, il torneo mondiale dedicato al gioco organizzato direttamente dallo sviluppatore Epic Games.