whatsapp falla sicurezza

Nella giornata di ieri il team tecnico di WhatsApp ha rilasciato su Google Play Store la versione 2.12.45 del noto servizio di messaggistica istantanea per smartphone Android che aggiunge tra le opzioni la possibilità di utilizzare Google Drive per archiviare conversazioni e file multimediali in maniera rapida e veloce. L'aggiornamento di WhatsApp per Android ha introdotto anche le tanto attese chiamate vocali che ormai da qualche giorno sono disponibili a tutti gli utenti che hanno effettuato il download all'ultima versione rilasciata sul sito ufficiale del servizio. Situazione differente per tutti gli utenti in possesso di uno smartphone Windows Phone e iOS che al momento non hanno la possibilità di effettuare e ricevere chiamate VoIP. Anche per gli utenti in possesso di un iPhone o uno smartphone con sistema operativo Windows sembra che l'arrivo delle chiamate vocali sia imminente, durante la conferenza F8 di fine marzo, il co-fondatore di WhatsApp Brian Acton aveva svelato che entro un paio di settimane anche gli utenti Apple saranno in grado di utilizzare le chiamate vocali.

Per gli utenti Windows Phone invece nuove indiscrezioni arrivano da alcuni screenshot diffusi da alcune persone che stanno collaborando alla traduzione della nuova versione di WhatsApp per Windows Phone, secondo quanto si legge dalle immagini anche su Windows Phone le chiamate VoIP sembrano prossime al rilascio. Nel frattempo l'amministratore delegato della società, Jan Koum, ha comunicato alla stampa che il celebre servizio di messaggistica istantanea ha raggiunto il traguardo degli 800 milioni di utenti attivi al mese. Nonostante le numerose alternative a WhatsApp come Viber, Line o WeChat, l'app acquisita da Zuckerberg sta dimostrando un ottimo andamento. Le ultime statistiche sull'utilizzo del servizio erano state diffuse a gennaio 2015 quando Jan Koum sul suo profilo Facebook aveva annunciato il traguardo dei 700 milioni di utenti attivi al mese e più di 30 miliardi di messaggi inviati ogni giorno.